S.S. Folgore Calcio


Sponsor Principale

Sponsor Tecnico

Ultimi Risultati

6' g Coppa Titano 2016/17 Juvenes/Dogana 1-2 Folgore

Juvenes/Dogana - Folgore 1-2
Marcatori: 11' pt Cuttone, 15' pt Pacini, 29' st Ballarini

Juvenes/Dogana (4-4-2):
Meroi Gennari; Zonzini, Al. Della Valle, Villa, Merlini; Mantovani, Cuttone, Maccagno (12' st J. Raschi), Canini (15' st Zafferani); N. Cavalli (22' st Sorrentino), Mariotti.
A disp.: Gobbi, T. Cavalli, Santini, Battistini.
All.: Ceramicola

Folgore (3-4-3):
Bicchiarelli; Righi, Guidi, Berardi; Rossi, Domeniconi (1' st Nucci), Aluigi, Ballarini; Contato (22' st Genestreti), Ac. Della Valle, Pacini (15' st Brolli).
A disp.: Bezzi, Hirsch, Muccini, Angelini.
All.: Berardi

Arbitro: Bianchini
Ammoniti: Nessuno
Angoli: 6-8
Recupero: 0' pt, 2' st

DOMAGNANO - Ultimo impegno della fase a gironi di Coppa Titano per la Folgore, un'occasione per dare minuti a tutti i giocatori a disposizione e far rifiatare i titolari. Contro la Juvenes/Dogana la posta in palio è molto ridotta, perché già da tempo il destino delle due formazioni è stato scritto: la formazione di Falciano è sicura dei quarti di finale e ci andrà da prima del girone B, mentre quella di Dogana con soli tre punti all'attivo è eliminata. Nicola Berardi viene spinto a fare turnover anche dalla necessità di preservare i diffidati per arrivare ai quarti di finale al meglio delle proprie possibilità: dei cinque giocatori a rischio squalifica solo Simone Pacini parte dal primo minuto.

VITTORIA IN RIMONTA La partita, nonostante si possa considerare quasi alla stregua di un'amichevole ufficiale, è divertente e giocata su buoni ritmi. Al primo corner conquistato, la squadra allenata da Ceramicola passa in vantaggio con Cuttone, che da dentro l'area lascia partire la conclusione che sblocca l'equilibrio iniziale. La risposta della Folgore non si fa attendere e arriva sulla sinistra con l'ottimo lavoro di Ballarini, Contato controlla il cross e vede libero Pacini e il pareggio è servito con un preciso diagonale.
La Juvenes vuole salutare la Coppa a testa alta e si affida a Mantovani, autore di un paio di azioni che ravvivano il primo tempo. Nella prima colpisce in pieno il palo alla sinistra di Bicchiarelli, poi si trasforma in assistman a favore di Mariotti, che da due passi calcia addosso all'estremo difensore. Marco Ballarini cresce nella ripresa e decide le sorti della serata. L'ex giocatore del Progresso si fa vedere per la prima volta puntando e saltando Zonzini ma a tu per tu con Meroi Gennari non inquadra lo specchio, poi però il cross di Della Valle risulta perfetto per la sua conclusione vincente. L'esterno sinistro potrebbe andare a segno di nuovo se non fosse per un grave errore, visto che da due passi manda alto anziché appoggiare in rete, così come poco dopo Berardi chiude un contropiede mandando fuori di poco. L'ultima palla gol capita sui piedi di Sorrentino, il quale a tempo scaduto sfiora il pareggio. Un pareggio che avrebbe fatto uscire la Juvenes a testa alta ma che tutto sommato non fa poi così male.

SOSTA Dopo il quarto successo consecutivo arriva ora la pausa di due settimane per gli impegni della Nazionale, prima delle ultime quattro giornate in appena due settimane che daranno i verdetti riguardo ai playoff di campionato. La Folgore sfrutterà questi giorni per farsi trovare pronta alla corsa finale, quella che deciderà le sorti della stagione.

L'addetto stampa
Giacomo Santi

[league_table id="4482" title="" number="5" columns="p,w,d,l,f,a,pts" show_team_logo="0" show_full_table_link="0" align="none"]

18' g campionato 2016/17 Domagnano 0-2 Folgore

Domagnano - Folgore 0-2 (0-1)
Marcatori: 33' pt Domeniconi, 38' st Angelini

Domagnano (4-4-2):
Muraccini; Dolcini, Locatelli, Buldrini, Faetanini (43' st Giannoni); Bianchi, Rossi, Venerucci, Sensoli (7' st Casadei); Chiarabini (24' st Cecchetti), Agostinelli.
A disp.: Narducci, Censoni, M. Ceccaroli, Ranocchini.
All.: Protti

Folgore (3-4-3):
Bicchiarelli; Berardi, Muccini, Genestreti; Nucci (40' st Rossi), Domeniconi, Bezzi, Ballarini; Perrotta (21' st Brolli), Angelini (43' st Pacini), Hirsch.
A disp.: Taddei, Tosi, Righi, Guidi.
All.: Berardi

Arbitro: Barbeno
Ammoniti: Buldrini, Bianchi, Rossi (D); Ballarini, Domeniconi, Angelini, Genestreti, Berardi (F).
Angoli: 0-9

Serravalle - Domeniconi e Angelini firmano un successo a dir poco fondamentale per l'economia del campionato: lo scontro diretto contro il Domagnano va nettamente alla Folgore, che vince 2-0 e compie un altro, importante passo verso i playoff. In attesa delle partite di Libertas e Tre Penne, previste per domani pomeriggio, infatti, la formazione di Falciano si porta ad un solo punto dai granata e a cinque lunghezze di margine sulle due inseguitrici, ipotecando uno dei tre posti per la post season.

ANGELINI CONTRO CHIARABINI Lo scontro diretto vede anche la sfida nella sfida tra i due bomber che hanno trascinato le rispettive formazioni: Michael Angelini ci giunge a quota 14 reti dopo la doppietta della scorsa settimana, mentre Carlo Chiarabini ne ha finora segnata una in meno. Entrambi possono ancora pensare al primo posto della classifica marcatori, occupato attualmente da Marco Martini della Fiorita con 18 centri stagionali, ma oltre alla punta gialloblù è pienamente in corsa anche l'attaccante della Virtus Armando Aruci, al secondo posto con 16. Nella volata finale della regular season è molto interessante anche questo confronto a distanza, vinto dalla punta della Folgore con la grandissima rete che chiude i giochi: rovesciata perfetta che raccoglie il traversone dalla destra di Nucci e lascia Muraccini senza scampo.

NERVOSISMO Luca Barbeno è atteso da un pomeriggio impegnativo, perché i punti in palio ovviamente pesano tanto e gli animi si scaldano fin da subito, con diversi interventi duri da una parte e dall'altra. Ne fanno le spese Ballarini e Buldrini, ammoniti dopo appena un quarto d'ora. Alla fine si conteranno ben otto cartellini gialli, di cui cinque all'indirizzo di giocatori giallorossoneri. Tra questi, le più pesanti nei confronti di Genestreti e Berardi, che, diffidati, salteranno la prossima giornata con il San Giovanni per perdita di tempo.

VITTORIA MERITATA I ragazzi di Nicola Berardi partono subito forte e prendono in mano il gioco. Il Domagnano va in difficoltà e fatica a prendere le misure, Muraccini è attento e salva su Hirsch e Perrotta, mantenendo lo 0-0 iniziale. L'occasione più netta per il Domagnano capita sui piedi di Chiarabini, che, nonostante l'ottima posizione, manca il contatto con il pallone che sarebbe potuto risultare molto pericoloso. Per il resto però solo Folgore: il predominio si concretizza con la conclusione personale di Domeniconi, controllo e destro a giro sul secondo palo e seconda rete stagionale per il centrocampista. La Folgore continua a spingere e cerca il raddoppio per evitare brutte sorprese, ma per molti minuti la spinta offensiva si ferma a pochi passi dalla porta. L'ingresso in campo di Brolli dà la spinta decisiva ed è proprio dal neo entrato che parte l'azione che spinge Nucci a crossare e ad Angelini di ribadire in rete con una spettacolare rovesciata. Anche un altro giocatore proveniente dalla panchina, Simone Pacini, sfiora il gol ma manda fuori per questione di centimetri: poco male, perché il successo non è assolutamente in discussione e diventa definitivo dopo un nutrito recupero.

VITTORIA DECISIVA? Mancano quattro giornate, ragione per cui il +5 sui giallorossi sembra un vantaggio molto importante, quasi decisivo. Inoltre, se da un lato i punti ancora a disposizione dei giallorossi sono 12, dall'altro bisogna anche considerare che il risultato di oggi, unito al netto 4-0 dell'andata, assegna lo scontro diretto a favore della Folgore; oltretutto la squadra di Protti deve ancora affrontare Libertas e Tre Penne. Tutto questo fa dormire sonni tranquilli a Nicola Berardi, che si avvicina alla pausa prima del rush finale consapevole che la propria squadra ha sfruttato le proprie potenzialità.

Addetto stampa
Giacomo Santi

17' g Campionato 2016/17 Folgore 7-0 Cailungo

Folgore - Cailungo 7-0 (5-0)
Marcatori: 15' pt su rig., 42' st Angelini, 26' pt Bezzi, 38' pt Perrotta, 41' pt aut. Angeli, 42' pt Nucci, 25' st su rig. Aluigi

Folgore (3-4-3):
Bicchiarelli; Brolli, Berardi (1' st Pacini), Genestreti; Nucci (8' st Aluigi), Bezzi (17' st Righi), Domeniconi, Ballarini; Perrotta, Angelini, Hirsch.
A disp.: Guidi, Muccini, Rossi, Della Valle.
All.: Berardi

Cailungo (3-4-3):
Francioni; Santarini, Boschi, Iuzzolino; Angeli, Bartolini, D. Venerucci, Zafferani; Giodani, N. Venerucci (32' st E. Casadei), Ciavatta.
A disp.: F. Casadei, Gualandi, Casali.
All.: Lasagni

Arbitro: Ucini
Ammoniti: Righi (F); Francioni, Iuzzolino, Boschi (C)
Espulso: 23' st Francioni per doppia ammonizione

Stadio F. Crescentini (Fiorentino) - Altra vittoria larghissima per la Folgore, la seconda consecutiva dopo il successo contro il Murata per 5-0: dopo i bianconeri, anche il Cailungo deve pagare un conto salatissimo nei confronti di Perrotta e compagni, che sbrigano la pratica già nel primo tempo. I tre punti arrivano in un momento particolarmente importante della stagione, ad una settimana dallo scontro diretto contro il Domagnano, e permettono di arrivarci mantenendo le due lunghezze di vantaggio proprio sui giallorossi.

RIGORE GENEROSO La partita fin dai primi secondi è saldamente in mano ai giallorossoneri e per il Cailungo comincia una giornata molto difficile. Il risultato si sblocca dopo un quarto d'ora con un rigore generoso fischiato da Ucini per un presunto contatto falloso di Francioni su Hirsch e trasformato da Angelini. Al di là dell'episodio dubbio il vantaggio è comunque meritato e rispecchia i valori in campo. L'estremo difensore rossoverde alterna grandi parate, come quella su Nucci che evita il raddoppio, ad interventi da rivedere, come l'errore di valutazione sul cross apparentemente semplice da leggere di Bezzi che invece il raddoppio lo provoca.

TRE RETI IN QUATTRO MINUTI La squadra di Lasagni, in grande difficoltà, si smarrisce ed esce definitivamente dall'incontro negli ultimi dieci minuti del primo tempo. Perrotta su punizione dal limite disegna una traiettoria perfetta che si insacca sotto la traversa, poi un cross dello stesso attaccante non raggiunge Angelini ma trova la sfortunata deviazione di Angeli nella propria porta e infine Nucci dalla destra lascia partire la conclusione vincente che manda gli avversari, tramortiti ed incapaci di reagire, all'intervallo sotto 5-0.

SUL VELLUTO Nella ripresa, con il punteggio ormai ovviamente acquisito, il ritmo cala e il Cailungo prova almeno a salvare il salvabile, ma Bicchiarelli non rischia mai seriamente. Sul fronte opposto, invece, le minacce sono una costante e si giunge così a venti minuti dal 90', quando Francioni commette fallo su Perrotta e, già ammonito, lascia i suoi in inferiorità numerica e il ruolo di portiere a Santarini. Come già avvenuto la scorsa settimana, della battuta del penalty viene incaricato un giocatore neo entrato, vale a dire Riccardo Aluigi, che entra nel tabellino dei marcatori. Nel finale la doppietta di Michael Angelini chiude il confronto con un 7-0 che diventa il punteggio più largo non solo di questa stagione ma anche degli ultimi anni.

SECONDO POSTO Con il pareggio tra Tre Penne e Libertas la Folgore sale al secondo in solitaria, con un margine di due punti sulle inseguitrici Domagnano e Tre Penne. Lo scontro diretto con i giallorossi non sarà decisivo, ma può fornire indicazioni importanti sulle velleità della squadra di Berardi, che dopo due test poco probanti deve vedersela con una diretta concorrente per i playoff.

Addetto stampa
Giacomo Santi

Tutti i risultati

News

21-03-2017 - Sorteggio playoff di Coppa Titano, Berardi: "Non sarà semplice per nessuno"

Nel tardo pomeriggio di oggi è stato sorteggiato il tabellone dei playoff di Coppa Titano, che prenderanno il via il prossimo 19 aprile per concludersi una settimana più tardi con la finale del San Marino Stadium. La novità di quest’anno è che sia i quarti che le semifinali saranno divisi in due giornate diverse e dunque non più in contemporanea. Per la Folgore un’urna relativamente positiva, visto è stata evitata la Fiorita, mina vagante, tra le seconde al pari di Pennarossa, Fiorentino e Faetano. Proprio la squadra allenata da Gespi è stata designata come avversaria nei quarti di finale della formazione di Falciano, che, in caso di vittoria, potrebbe trovarsi di fronte al Tre Penne in semifinale. Un percorso certamente non semplice ma molto interessante, insomma tutto da seguire.

“Sulla carta un buon sorteggio – commenta Nicola Berardi – ma cambia poco, se vuoi vincere la Coppa devi poi affrontare squadre che sulla carta sono più attrezzate. Sicuramente non saranno playoff semplici per nessuno: chi va in finale gioca tre partite in una settimana. Vincerà la squadra che avrà gestito meglio le forze. Cercheremo di arrivarci con tutta la rosa al completo, per poterla sfruttare al massimo, finiamo bene il campionato – dove la qualificazione ai playoff deve ancora maturare – poi cominceremo a pensare alla Coppa”.

 

L’addetto stampa

Giacomo Santi

 

Quarti di finale

19 aprile 20:45
1 Tre Fiori – Pennarossa (Montecchio)
2 La Fiorita – Libertas (Fiorentino)

20 aprile 20:45
3 Tre Penne – Fiorentino (Montecchio)
4 Faetano – FOLGORE (Fiorentino)

Semifinali

22 aprile 15:00
5 Vinc. 1 - vinc. 2 (Montecchio)

23 aprile 15:00
6 Vinc. 3 - vinc. 4 (Montecchio)

Finale (26 aprile 20:45)
Vinc. 5 - vinc. 6 (San Marino Stadium)

 

21-03-2017 - Sorteggio playoff di Coppa, ai quarti Folgore - Faetano

Sorteggiati a Montecchio i playoff di Coppa Titano: urna benevola per la Folgore, che ai quarti se la vedrà con il Faetano, si gioca giovedì 20 aprile alle 20:45 a Fiorentino. Possibile semifinale con il Tre Penne.

Quarti di finale (19-20 aprile 20:45)
1 Tre Fiori - Pennarossa
2 La Fiorita - Libertas
3 Tre Penne - Fiorentino
4 Faetano - FOLGORE

Semifinali (22-23 aprile 15:00)
5 Vinc. 1 - vinc. 2
6 Vinc. 3 - vinc. 4

Finale (26 aprile 20:45)
Vinc. 5 - vinc. 6

18-03-2017 - La Farmaceutica Sammarinese è il nuovo sponsor

La Folgore ha un nuovo sponsor, la Farmaceutica Sammarinese. In una serata conviviale all'Antica Trattoria Ugolini a Borgo Maggiore, venerdì sera la squadra del Presidente Renato Capellini ha incontrato Pietro Guerrato, titolare dell'azienda farmaceutica, che si dice soddisfatto dell'accordo raggiunto: "Ci sono degli obiettivi da raggiungere che sono molto lusinghieri ed importanti. Non potendo scendere in campo darò una mano economicamente perché si possano raggiungere. Ho visto la Folgore dal vivo diverse volte, la forza non è solo la squadra, c'è anche quello che sta dietro una società: per far crescere ci vogliono tutti i presupposti e questi riguardano anche i dirigenti e i supporters. Inizialmente sono entrato come sponsor sia nel rugby che nel calcio femminile, ho preso il Venezia in serie B e siamo andati in serie A, quindi come spirito vorrei sempre vincere, vorrei dare questa carica alla squadra perché si possa raggiungere per lo meno uno dei tre obiettivi che ci siamo prefissati".

L'imprenditore veneto però non si limita al solo ambito sportivo ma guarda oltre: "Questa è la base, devo conoscere tutto l'ambiente, è ovvio che non possiamo vivere di solo entusiasmo. Mi interessa che sia un ambiante sano, dove c'è la possibilità di trovarci tutti insieme e anche di poter portare dei benefici che non siano soltanto a livello sportivo ma anche umano".

Le premesse per una partnership ricca di soddisfazioni di sono, ora la parola passa alla squadra, che ha due settimane di tempo per preparare gli ultimi due mesi che decideranno le sorti della stagione.

Addetto stampa

Giacomo Santi

 

Tutte le News