S.S. Folgore Calcio


Sponsor Principale

Sponsor Tecnico

Ultimi Risultati


3' gg di campionato 2016/17 Folgore 4-0 Domagnano

San Marino,squadra Folgore Calcio Ph©FPF/Filippo Pruccoli

Folgore (3-5-2):
Bicchiarelli; Brolli, Muccini, Berardi; Perrotta, Nucci (15' st Camillini), Bezzi (30' st Aluigi), Domeniconi, Paradisi; Angelini, Hirsch (23' st Tosi).
A disp.: Montanari, Righi, Rossi, Della Valle.
All.: Berardi

Domagnano (4-4-2):
Muraccini; Piscaglia, Censoni, Locatelli, Giannoni; Bianchi, Narducci, Venerucci (26' st Righi), Rossi; Chiarabini (21' st Casadei), Agostinelli (34' st Sensoli).
A disp.: Francioni, Ranocchini, Dolcini, Buldrini.
All.: Protti

Arbitro: Bianchini
Ammoniti: Venerucci, Narducci, Agostinelli
Marcatori: 16' pt, 12' st, 25' st, 28' st Angelini
Sfruttare l'inatteso ko del Tre Penne per restare in vetta in solitaria: è questo l'obiettivo della Folgore, l'unica squadra ancora a punteggio pieno nel girone B all'indomani del successo del Pennarossa sui campioni di San Marino. E lo fa nel migliore dei modi, con un rotondo 4-0 firmato Michael Angelini che migliora ulteriormente i numeri di un inizio stagione da favola: contando anche la Coppa, quattro successi in altrettante partite, 17 gol fatti e solo due subiti.
Prima di ritoccare questi numeri però bisogna affontare il Domagnano, che con 4 punti in caso di successo ha la possibilità di sconvolgere gli equilibri del raggruppamento. Folgore- Domagnano è la riproposizione dell'incontro che si era già tenuto in occasione della prima di Coppa Titano, i ragazzi di Nicola Berardi scendono comunque in campo convinti che questa sarà una sfida diversa da quella, terminata con un netto 6-1 per la squadra di Falciano ma con il punteggio in bilico per un'ora.
Non ci si possono concedere disattenzioni, anche perché i giallorossi sono una squadra attrezzata per fare bene e pronta a giocarsi le proprie carte, per cui è vietato sottovalutare l'avversario.
È infatti l'undici allenato da Protti fa la sua partita e si fa vedere su punizione con Rossi, che manda a lato per questione di centimetri. Perrotta e compagni ci mettono qualche minuto a prendere le misure ma quando ingranano volgono a proprio favore l'inerzia della gara. Il vantaggio è propiziato dal capitano, autore di un assist per Michael Angelini che chiede soltanto di essere appoggiato in rete. Nucci dà un contributo importante anche in fase offensiva, dove anche Hirsch si propone attivamente. Sui suoi piedi capita la palla gol per il raddoppio con una torsione al volo su invito di Domeniconi, poi Angelini sfiora la doppietta e colpisce in pieno il palo.
Nel momento migliore, però, arriva l'occasione giallorossa più nitida con l'autorete sfiorata da Brolli nel tentativo di disimpegno sul cross di Piscaglia per Agostinelli. Dubbi pochi secondi più tardi per un presunto contatto falloso subito in area da Narducci, ma Bianchini lascia proseguire.
Il copione, nonostante tutto, rispecchia il precedente di Coppa, perché Nucci mette in mezzo e prepara il raddoppio di Angelini, il Domagnano non reagisce e allora la Folgore mette al sicuro il risultato e continua a spingere. Paradisi e Domeniconi impreziosiscono la loro prestazione con due ottimi assist per il loro punto di riferimento, che si fa trovare sempre pronto e che potrà certamente essere contento di numeri che fanno invidia a molti: primato nella classifica marcatori con sette reti in appena tre partite giocate.

L'addetto stampa
Giacomo Santi


2' gg Campionato 2016/17 Cailungo 1 - 4 Folgore

neutra18Cailungo (5-4-1):
Tamagnini; Ciavatta (29' st Manzari), Casadei (6' st Bucci), Prunella, Iuzzolino, Nanni; Polidori (40' st Marcucci), Boschi, Bartolini, Venerucci; Longhi.
A disp.: Francioni, Santarini, Micheloni, Zanotti.
All.: Mugellesi

Folgore (3-5-2):
Montanari; Brolli, Muccini, Berardi; Righi (20' st Perrotta), Nucci (10' st Domeniconi), Bezzi, Paradisi (37' st Aluigi), Camillini; Della Valle, Angelini.
A disp.: Bicchiarelli, Tosi, Hirsch, Rossi.
All.: Berardi

Arbitro: Speranza
Ammoniti: Bartolini, Nanni (C); Angelini, Nucci, Muccini, Brolli (F)
Marcatori: 11' pt, 41' st Angelini, 24' st Brolli, 29' st Perrotta, 32' st su rig. Longoni

FIORENTINO- Tre su tre. Anche il Cailungo deve inchinarsi ad una Folgore che, nonostante l'ampio turnover deciso da Nicola Berardi, si dimostra matura ed esperta.
Essendo la terza partita nell'arco di una settimana visto l'impegno infrasettimanale in Coppa Titano- vittoria larga sul Domagnano per 6-1-, Tosi, Perrotta, Domeniconi e Hirsch vengono mandati in panchina ma nonostante questo gli undici in campo giocano fin da subito con un buon ritmo e con un netto predominio nel possesso palla. Il Cailungo, che non parte con i favori del pronostico e probabilmente non può costituire un banco di prova dei più significativi, fa molta fatica ad organizzarsi e l'unica occasione che i ragazzi di Mugellesi creano nel primo tempo è una punizione di Polidori che manca di poco il secondo palo. La differenza tecnica tra le due squadre è evidente e l'effetto è una partita quasi a senso unico, con l'unico neo per la Folgore di aver chiuso la partita solo a metà ripresa.
Il gol che sblocca l'incontro e che indirizza verso Falciano la seconda giornata di campionato arriva dopo poco più di dieci minuti e viene innescato dalla verticalizzazione di Bezzi, sponda di Della Valle per Michael Angelini, che, servito in posizione regolare, si coordina e batte Tamagnini con un preciso diagonale. Il raddoppio, però, cercato e sfiorato più volte, non arriva e permette ai rossoverdi, nonostante la loro scarsa produttività, di restare in partita. Fino a quando entrano Domeniconi e Perrotta e la musica cambia: Brolli svetta di testa a metà ripresa e firma il raddoppio, seguito a ruota dallo stesso Perrotta, il quale chiude una ripartenza con la rete della sicurezza. Per il Cailungo l'unica occasione di tutto il secondo tempo viene sfruttata da un'ingenuità di Brolli, che provoca un rigore che Longoni trasforma. È comunque soltanto il gol della bandiera, perché la Folgore, ferita nell'orgoglio per il gol subito, ricomincia a spingere. Angelini cerca la doppietta con un mancato colpo di tacco che sarebbe stato da applausi, poi è molto più concreto quando conclude l'ennesima offensiva con un semplice tocco sotto misura, che lo manda in vetta alla classifica marcatori.
Risposte positive dunque anche dalle "seconde linee", anche se non sarebbe del tutto corretto definirle così, visto che, come puntualizza sempre Nicola Berardi, il segreto vincente sta tutto nella coesione del gruppo.
L'addetto stampa
Giacomo Santi


1' gg Coppa Titano 2016/17 Folgore 6 - 1 Domagnano

neutra22Folgore (3-5-2):
Bicchiarelli; Brolli (27' st Righi), Muccini, Berardi; Perrotta (24' st L. Rossi), Domeniconi, Bezzi, Tosi (6' st Nucci), Camillini; Hirsch, Paradisi.
A disp.: Montanari, Della Valle, Guidi, Aluigi.
All.: Berardi

Domagnano (3-5-2):
Muraccini; Buldrini, Locatelli, Giannoni; Ceccaroli (33' st Righi), Venerucci (12' st Cecchetti), Narducci, Casadei (24' st Piscaglia), Bianchi; P. Rossi, Chiarabini.
A disp.: Francioni, Censoni, Faetanini, Ranocchini.
All.: Protti

Arbitro: Cruciani
Ammoniti: Brolli, Hirsch (F); Venerucci (D).
Marcatori: 26' pt Paradisi, 9' st, 34' st Nucci, 13' st Rossi, 15' st Camillini, 23' st, 40' st Hirsch

DOGANA- Dopo quella in campionato, per la Folgore è buona anche la prima in Coppa Titano, grazie ad un tennistico 6-1 che non ammette repliche. Il successo, meritato ed ottenuto con una brillante ripresa, è frutto di una buona prestazione, che premia i ragazzi di Nicola Berardi al termine di un incontro equilibrato nei primi 45 minuti, deciso grazie alla maggiore concretezza sotto porta, e dominato nella ripresa.
Il 3-5-2 con cui il tecnico ex Fiorita manda in campo i suoi deve ovviare ad un paio di assenze importanti - sono indisponibili infatti Genstreti per infortunio e Angelini per squalifica - che comunque non pregiudicano l'andamento della gara, anzi. Hirsch e Paradisi sembrano avere una buona intesa e si cercano ripetutamente e alla fine queste giocate portano i frutti: dopo due assist molto invitanti non sfruttati al meglio, è lo stesso giocatore della Nazionale a ricambiare il favore e questa volta Paradisi con una bella torsione mette fuori causa Muraccini.
Se nel primo tempo basta un episodio per decidere il risultato, nei secondi 45 minuti invece il gioco si fa più vivace: Nucci, entrato appena tre minuti prima, firma il raddoppio su assist di Paradisi, il Domagnano non ci sta e Paolo Rossi, con un gran tiro sotto l'incrocio riapre la partita appena quattro minuti dopo.
La Folgore non si lascia sopraffare e la controreazione è immediata, perché Camillini trova il varco giusto e da fuori area batte Muraccini, riportando a due le reti di vantaggio. I giallorossi si disuniscono e qui emerge la freddezza della squadra di Falciano, che non si lascia sfuggire l'occasione per continuare a spingere e arrotondare il punteggio. Va infatti a segno due volte Hirsch, il quale prima di testa su corner porta il risultato sul 4-1, poi al 40' fissa il 6-1 finale, mentre in mezzo c'è la rete su calcio di rigore di Nucci, anche lui autore di una doppietta.
Comincia quindi come meglio non poteva la stagione, stagione che, a sentire i pareri all'interno della società e viste le prove positive offerte, dovrebbe riportare in alto la Folgore.
Giacomo Santi


Tutti i risultati

News


27-09-2016 - Folgore show, il punto di vista di Perrotta

neutra23L'INTERVISTA "Soltanto" un gol per lui in questo avvio di stagione, ma anche tanti assist e un lavoro molto prezioso sulla fascia destra: Francesco Perrotta concede un'intervista a tutto tondo e parla del momento decisamente positivo che la Folgore sta attraversando.

"Secondo me il Domagnano è una buona squadra- esordisce riferendosi al successo sui giallorossi di domenica scorsa- non è una formazione da prendere 6 o 4 gol a partita, sono sicuro che darà fastidio a tutte le squadre e dirà la sua in campionato. Sono state due partite strane, noi abbiamo fatto la nostra prestazione da Folgore e il merito per la vittoria è il nostro ma loro, lo ripeto, sono un'ottima squadra. Per quanto riguarda il Fiorentino- squadra con cui gli uomini di Nicola Berardi giocheranno domani sera nel secondo impegno di Coppa- ogni partita è una storia a sé, noi vogliamo fare i tre punti, poi la partita può essere tirata fino all'ultimo minuto e all'ultimo secondo, l'importante è che noi domani sera andiamo in campo come abbiamo fatto nelle ultime partite, poi si vedrà. Un'eventuale vittoria determinante per il passaggio del turno? Beh, fare 6 punti è quasi come mettere una pietra sopra, è una conferma per dire che noi ci siamo".

L'attaccante poi si mostra molto soddisfatto del mercato e degli arrivi importanti che hanno impreziosito la rosa. "Angelini e Parradisi sono due grandissimi giocatori, in più c'è Bezzi che in mezzo fa tanto lavoro, ma non ci sono solo loro tre: Camillini e Brolli stanno facendo bene, merito loro che sono entrati in punta di piedi e merito dei "vecchietti" che hanno dato loro una mano ad integrarsi subito. Non li scopriamo noi, sono tutti giocatori che hanno avuto un passato importante e non devono dimostrare chissà che cosa. Si sono integrati e stanno dando tutto, questa è l'anima, lo spirito della Folgore, si va avanti partita dopo partita per vedere dove si può arrivare, perché comunque sia l'obiettivo è importante, lo sappiamo tutti".

Infine qualche battuta in vista del prossimo avversario, il Fiorentino: "Probabilmente cambierà qualche pedina, però con la rosa di quest'anno è difficile parlare di turnover, perché siamo 22-23 giocatori e chiunque può giocare. Si usa dire turnover ma per me non lo è. Con il Cailungo Berardi ha schierato un'altra formazione e hanno fatto benissimo, sono giocatori che possono essere titolari in qualsiasi altra formazione del Campionato Sammarinese". Per cui, al di là di chi scenderà in campo, la Folgore giocherà sempre per vincere.

 

LA PARTITA Si gioca domani sera al "Federico Crescentini" di Fiorentino Fiorentino- Folgore, valida per la seconda  giornata di Coppa Titano. Arbitra Marco Avoni, fischio d'inizio ore 20:45.

Questa la probabile formazione: Montanari; Brolli, Muccini, Righi; Perrotta, Domeniconi, Bezzi, Paradisi, Camillini; Tosi, Della Valle.


21-09-2016 - Verso Folgore- Domagnano, parla Michael Angelini

amici18È il protagonista delle prime due giornate di campionato: Michael Angelini, classe 1983, attaccante che in estate ha risposto affermativamente alla chiamata del ds Muratori e dalla Savignanese è passato a vestire la maglia della Folgore. "Fanno le cose bene, come una squadra italiana- spiega il nuovo giocatore giallorossonero riguardo al motivo che lo ha portato ad accettare la proposta. Progetto vincente? Lo spero, la squadra ha tutte le potenzialità per fare bene".

Primo marcatore della nuova stagione- ha infatti sbloccato l'anticipo della prima giornata contro il Murata con un gol di pregevole fattura-, la punta si è poi ripetuta nella seconda giornata con una doppietta ai danni del Cailungo. "Sono partito bene, potevo fare anche meglio, ma va bene così. Ora pensiamo al Domagnano- afferma riferito al prossimo incontro di domenica-, sarà una partita diversa da quella di Coppa (partita in cui la Folgore, dopo un'ora di sostanziale equilibrio, ha preso il sopravvento e ha dilagato, vincendo 6-1, ndr) e noi dovremo scendere in campo concentrati".

Dopo i giallorossi, la squadra di Nicola Berardi dovrà affrontare il Cailungo, due avversari alla portata anche se non si devono sottovalutare: "Il calendario sulla carta ci è favorevole, poi però bisogna dimostrarlo sul campo e ognuno di noi deve fare la sua parte".

La formazione con cui la Folgore scenderà in campo domenica alle 15:00 per la terza giornata di campionato dovrebbe prevedere il rientro tra i titolari di chi è partito dalla panchina con il Cailungo, ovvero Hirsch, Perrotta e Domeniconi. Tra i pali ballottaggio tra Bicchiarelli e Montanari.

Questa la probabile formazione: Bicchiarelli; Brolli, Muccini, Berardi; Perrotta, Domeniconi, Bezzi, Paradisi, Tosi; Angelini, Hirsch.

L'addetto stampa

Giacomo Santi

 


14-09-2016 - Prepartita Folgore - Domagnano la parola a Mr. Berardi

San Marino,squadra Folgore Calcio Ph©FPF/Filippo Pruccoli

Archiviata la meritata vittoria con il Murata nella prima di campionato, per la Folgore è tempo di pensare al primo impegno di Coppa Titano contro il Domagnano. Si gioca questa sera sul sintetico di Dogana con fischio d'inizio alle ore 20:45 e per i ragazzi di Nicola Berardi si tratta di un test importante per confermare la buona prestazione fatta vedere venerdì scorso.

L'allenatore è molto soddisfatto dei suoi ragazzi: "Giochiamo con un modulo nuovo e abbiamo giocatori nuovi che si sono inseriti bene, tutti si allenano con impegno. C'è un bell'atteggiamento da parte di tutti e questo è importante per aspirare a traguardi ambiziosi. L'obiettivo della stagione è quello di cercare di vincere almeno un titolo, proviamo a riprenderci quello che abbiamo conquistato due anni fa.

Le rivali più accreditate? Vedo Tre Penne e La Fiorita un po' sopra tutte le altre, sono sicuramente tra le favorite per la vittoria finale". Ovviamente ci vuole essere anche la Folgore, attesa da un match da non sottovalutare contro un Domagnano che ha cominciato il campionato con un convincente 4-1 ai danni del Cailungo.

L'addetto stampa

Giacomo Santi


Tutte le News