S.S. Folgore Calcio

Ritorno primo turno preliminare di Europa League, Folgore – Valletta 0-1

S.S. Folgore Calcio > Risultati > Ritorno primo turno preliminare di Europa League, Folgore – Valletta 0-1

Ritorno primo turno preliminare di Europa League, Folgore – Valletta 0-1

Folgore (4-2-3-1):

A. Bianchi; Sartori, Semprini, Brolli, Berardi; Nucci, Bezzi; Sacco (17′ st Bonifazi), Lago (42′ st Rossi), Paradisi; Bernardi (37′ st Venerucci).

A disp.: Tamagnini, A. Bianchi, Aluigi, Iuzzolino.

All.: Lasagni

 

Valletta (4-3-3):

Bonello; Umeh, Camilleri (24′ st J. Borg), S. Borg, Zerafa; Pani, Gill (36′ st Nwoko), Santiago; Romeu (16′ st Briffa), Mifsud, Velasco.

A disp.: Vella, Fenech, Suda, Pulis.

All.: Agius

 

Arbitro: Nuza (KOS)

Ammoniti: Sacco, Bezzi (F); Pani, Zerafa, Umeh, Briffa (V)

 

San Marino Stadium (Serravalle) – Come all’andata e, per certi versi, ancora meglio: la Folgore in campo europeo strappa applausi convinti anche sul campo amico, un San Marino Stadium che al 90’ tributa il giusto omaggio alla formazione di Falciano. Finisce 0-1, frutto della più che positiva prestazione della squadra di Oscar Lasagni, che può recriminare per non aver trovato il vantaggio nel primo tempo. Sì, perché Nucci e compagni interpretano la partita secondo le indicazioni dell’allenatore e mettono in seria difficoltà i maltesi, molto meno concreti rispetto a sette giorni fa. Luca Bianchi dà sicurezza al reparto arretrato quando gli ospiti provano a farsi vedere, mentre il 4-2-3-1 offensivo crea non poche difficoltà agli avversari. L’occasione più clamorosa è anche quella che avrebbe potuto cambiare le sorti dell’incontro e mettere in seria discussione il 2-0 dell’andata: fa tutto Marco Bernardi, che prima soffia il pallone a Bonello in procinto di rinviare, poi, a porta vuota, manda incredibilmente a lato. Il gol non arriva e si va al riposo con il rimpianto di non aver sfruttato un’occasione unica, ma nonostante questo non cambia l’atteggiamento con il quale l’undici di Falciano approccia la ripresa. Se all’andata erano stati due gli episodi ad indirizzare l’esito dell’incontro, questa volta l’episodio, fortuito, nasce su una punizione causata da un fallo di Bezzi e battuta da Santiago, che colpisce la traversa e la schiena di Bianchi prima di depositarsi in rete.

Il gol subito spezza le gambe ma non il morale di una Folgore che dà fondo a tutte le energie per provare di portare a casa almeno un pareggio, i giallorossoneri ci credono fino alla fine ed escono giustamente a testa alta. Il risultato positivo dal campo non è arrivato, ma, giocando così, giungerà molto presto: l’appuntamento è per la prossima estate.

Giacomo Santi

Addetto stampa Folgore Calcio