S.S. Folgore Calcio

Playoff di campionato, Folgore 3 – 5 Tre Fiori dcr

S.S. Folgore Calcio > Futsal > Playoff di campionato, Folgore 3 – 5 Tre Fiori dcr

Playoff di campionato, Folgore 3 – 5 Tre Fiori dcr

FOLGORE – TRE FIORI 3-5 dcr (2-2) (1-1)
Marcatori: 1’ st Gennari, 29’ st Muscioni, 3’ pts Bernardi, 5’ pts Simoncini
Rigori: Simoncini gol, Bernardi parato, Sammarini gol, Giorgini gol, Santi gol

FOLGORE: Ottaviani, Mainardi, Zanchi, Gennari, Benardi.
A disp.: Conti, Allasia, Pelliccioni, Contato, Tassitano, Giorgini, Bizzocchi, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

TRE FIORI: Lonfernini, Santi, Stolfi, Simoncini, Sammarini.
A disp.: Longoni, Muscioni, M. Gennari, Manzaroli, Agostini, Casadei, Burgagni.
All.: Massimiliano Spada

Arbitro: Clementi
Assistenti: Ercolani – Borghetti
Ammonito: Gennari (F).
Note: Zamboni calcia alto un tiro libero al 32’ pt.

FIORENTINO – I playoff del campionato di futsal hanno un sapore amaro, la Folgore recrimina per non aver chiuso prima la partita e si ritrova punita dal Tre Fiori dopo i calci di rigore. Il ko non tiene conto del numero di occasioni create dalla squadra di Traviglia e ancora una volta la regola non scritta del gol sbagliato gol subito viene applicata: il quintetto di Fiorentino recupera due volte lo svantaggio e alla fine porta a casa la vittoria ai tiri dal dischetto.

È di Simoncini la prima palla gol con la punizione che, deviata da Zanchi, sbatte contro la traversa. Un minuto dopo un rimpallo favorisce il tentativo di Stolfi, il quale, forse sorpreso, manda alto. I giallorossoneri sono guardinghi e nei primi 30 minuti preferiscono restare più coperti, a protezione della propria porta. Proprio allo scadere Zamboni si incarica di un tiro libero ma vanifica tutto mandando fuori misura.

Se il primo tempo resta sul filo dell’equilibrio, servono appena 40 secondi della ripresa perché la prima incursione di Bernardi sulla sinistra diventi il comodo assist per Alessandro Gennari. La formula dei playoff prevede che ci debba essere una vincitrice e ovviamente il minimo vantaggio, pur importante, non dà garanzie. Per questo motivo è duplice il rammarico per la palla gol di Pelliccioni su assist di Bernardi e per un contropiede clamoroso mal riuscito. I gialloblù accusano la stanchezza e permettono alla Folgore di cingere d’assedio la porta di Lonfernini. I numerosi angoli conquistati non danno l’esito sperato, il Tre Fiori va vicino al pareggio con il palo di Stolfi, poi Bernardi e Gennari vanno di nuovo vicino al raddoppio.

Quando Ottaviani e compagni assaporano la prima di questa fase finale, Simoncini mette in mezzo per Muscioni, che anticipa Ottaviani sul primo palo e rimanda il verdetto ai supplementari. Un contropiede da applausi del solito Bernardi riporta il vantaggio, che però dura appena due minuti, perché Simoncini segna la doppietta con un preciso tiro da fuori area. Tutto rimandato ai rigori: la lotteria punisce severamente la Folgore e regala il successo al club di Fiorentino. Lunedì prossimo sarà vietato sbagliare.