S.S. Folgore Calcio

Playoff campionato Folgore – Juvenes/Dogana 3-0 dcr

S.S. Folgore Calcio > Risultati > Playoff campionato Folgore – Juvenes/Dogana 3-0 dcr

Playoff campionato Folgore – Juvenes/Dogana 3-0 dcr

Folgore – Juvenes/Dogana 3-0 dcr (0-0)
Sequenza rigori: Hirsch gol, Cuttone fuori, Brolli gol, Villa respinto, Ac. Della Valle fuori, Sorrentino fuori, Angelini gol

Folgore (4-4-2):
Bicchiarelli; Righi (14′ st Domeniconi), Brolli, Genestreti, Berardi; Perrotta (15′ pts Ac. Della Valle), Nucci, Bezzi, Ballarini; Angelini, Hirsch.
A disp.: Taddei, Guidi, Rossi, Pacini, Aluigi.
All.: Berardi

Juvenes/Dogana (4-5-1):
Manzaroli; Mantovani, Al. Della Valle, Villa, T. Cavalli (1′ st Battistini); Canini, Gasperoni, Maccagno, Cuttone, Santini (8′ sts Raschi); Sorrentino.
A disp.: Gobbi, Zonzini, Mariotti, Zafferani, N. Cavalli.
All.: Ceramicola

Arbitro: Cruciani
Ammoniti: Berardi, Angelini (F); Maccagno, Canini, Cuttone (J/D)

MONTECCHIO Michael Angelini firma al primo match point la rete che vale l’accesso in semifinale: la lotteria dei rigori risulta favorevole alla Folgore, che trova il giusto feeling sotto porta dopo che per 120 minuti non era riuscita a trovare la rete del vantaggio.

ZERO GOL L’incontro è equilibrato, con alcune palle gol da entrambe le parti, che però non permettono di far sbloccare il parziale di partenza. Il grande assente in casa Folgore è Manuel Muccini, vittima di un malore che lo ha costretto a restare lontano dal rettangolo di gioco. I suoi compagni scendono comunque concentrati e con l’ovvio obiettivo di provare a vincere la partita. In avvio di gara ci prova Brolli su punizione ma Manzaroli si salva in angolo, poi Angelini manca il colpo del vantaggio con un pallonetto fuori misura. La risposta della Juvenes è affidata a Mantovani, che controlla bene un pallone non facile e va alla conclusione dal limite, impegnando seriamente Bicchiarelli. Perrotta e compagni sono comunque più determinati e vanno nuovamente vicini al vantaggio con il palo colpito da Hirsch a pochi minuti dall’intervallo. La squadra di Ceramicola, reduce dal successo in rimonta nei minuti conclusivi contro il Tre Penne, gioca una buona partita e chiama in causa più volte l’estremo difensore giallorossonero. Nicola Berardi si gioca la carta Domeniconi, al rientro dopo un mese di stop, e il neo entrato manda alta una buona occasione, non riuscendo così ad evitare i supplementari. Nei due tempi da 15 minuti Cruciani giudica involontario un tocco di mano di Brolli in area, poi Perrotta e Hirsch da una parte e Battistini dall’altra mancano per poco il gol che probabilmente avrebbe significato la vittoria e quindi viene tutto rimandato ai rigori.

FOLGORE PIÙ FREDDA Nella serie dagli undici metri la Folgore si dimostra più precisa e si porta subito sul 2-0 dopo l’errore di Cuttone e la parata di Bicchiarelli su Villa. Una battuta fuori dallo specchio di Achille Della Valle potrebbe riaprire tutto, ma Sorrentino lo imita e allora Angelini gonfia la rete e porta i suoi in semifinale. Grande gioia per la squadra di Falciano, che, se in Coppa era uscita anzitempo e a testa bassa, in campionato invece si sta avvicinando sensibilmente verso la finale ed è ormai ad un passo dalla conquista dell’Europa.

ATTESA Ora c’è tempo per osservare le avversarie, perché la prima semifinale si giocherà venerdì 12 maggio: la sfidante della Folgore si conoscerà al fischio finale di Fiorita – Libertas, in programma sabato pomeriggio. Venerdì sera, invece, Virtus – Tre Penne decreta la prima eliminazione, mentre la Juvenes/Dogana attende la vincente di questo incontro per un altro turno da dentro o fuori.

Giacomo Santi
Addetto stampa