S.S. Folgore Calcio

Marco Ballarini si presenta

S.S. Folgore Calcio > News > Marco Ballarini si presenta

Marco Ballarini si presenta

“L’esordio è stato bello, è una cosa che ho voluto io, c’era stata una prima chiacchierata in estate con Gabriele (Muratori, direttore sportivo della Folgore, ndr) poi ho deciso io di rimanere su a Progresso”. Sono queste le prime parole di Marco Ballarini, approdato alla squadra di Falciano nel corso della finestra invernale di mercato. Il centrocampista classe ’85 è molto contento della sua scelta e afferma di aver trovato un gruppo valido: “Magari qualcuno dice che il livello è più basso, nella Folgore il livello non è basso, anzi è altissimo ma lo sapevo già, perché conoscevo i ragazzi che ci sono e sapevo la qualità che c’era qui. Ho fatto una partita di Coppa (vinta di misura grazie al gol di Angelini, ndr) e posso dire di aver visto che, sapendo che la Folgore è forte, gli avversari magari si chiudono un po’ ed è difficile produrre gioco come vorremmo noi e la squadra ha le qualità per farlo, ma è giusto così perché gli avversari ti devono fermare, ci sta.

Il livello lo fa la squadra o comunque i componenti della rosa, noi qua abbiamo una squadra veramente forte: quando ho avuto i primi contatti con la Folgore, ogni tanto guardavo chi c’era a giocare, con qualcuno ho già giocato un po’ di anni, con qualcun altro ho giocato contro quindi il livello non è molto più basso, anzi. Alla fine conoscevo quasi tutti, a parte i ragazzi di San Marino”.

Ma che tipo di giocatore è Marco Ballarini? “A me piace fare l’esterno alto o basso, ho anche il vizio del gol, mi piace molto fare assist. Angelini lo conosco bene perché con lui ho giocato due anni fa a Cattolica in Eccellenza e ci siamo trovati in sintonia da subito. Mi piace mettermi al servizio della squadra, del mister soprattutto perché penso che poi vengano così i risultati. Uomo in più per vincere qualcosa? Lo spero, perché se sono venuto qua è perché so questa società ha degli obiettivi e io nella vita me li sono sempre messi, perché mi è sempre piaciuto così, quando ci sono degli obiettivi ci sono anche delle responsabilità, a me piace affrontare la vita così e mi piace farlo anche nel calcio. Quando ho saputo che la Folgore aveva questi obiettivi mi ha caricato, spero di dare un contributo per arrivare davanti in Coppa e in campionato”.

Giacomo Santi

Addetto stampa