S.S. Folgore Calcio

Giacomo Mainardi: “Il mister ci dà tanta fiducia, siamo cresciuti come gruppo”

S.S. Folgore Calcio > News > Giacomo Mainardi: “Il mister ci dà tanta fiducia, siamo cresciuti come gruppo”

Giacomo Mainardi: “Il mister ci dà tanta fiducia, siamo cresciuti come gruppo”

Giacomo Mainardi si gode la pausa natalizia. La Folgore futsal, dopo aver disputato un’ottima prima parte di stagione, può permettersi alcuni giorni di riposo e il laterale non nasconde la gioia per quanto fatto finora: “Siamo molto soddisfatti di questo inizio di campionato, non ce l’aspettavamo neanche noi. Anche se queste vittorie sono arrivate non penso che adesso possiamo abbassare la guardia, perché il nostro girone è il più difficile e si è visto anche nell’intergirone dal momento che tutte le squadre del nostro girone hanno vinto e quindi ancora bisogna spingere sul gas. Il mister ci dà tanta fiducia e ci ha fatto crescere molto, siamo cresciuti come gruppo e sono contento di questo”. Il costante e progressivo miglioramento lo ha riguardato da vicino: “Personalmente ritengo, grazie anche al mister e ai miei compagni ovviamente, di essere cresciuto abbastanza però si può sempre migliorare, soprattutto in fase realizzativa che è una mia pecca personale ma ci stiamo lavorando”.

Oltre al tecnico Fabio Traviglia, gli acquisti hanno permesso di rendere la Folgore una squadra competitiva: “Gli innesti sono stati determinanti, soprattutto Max (Massimiliano Bernardi, ndr) e Giorgini (Nicola Giorgini, ndr), che hanno contribuito in fase realizzativa, la nostra pecca dell’anno scorso. Finalmente grazie a loro si è riuscito a vedere questo cambiamento e grazie anche al mister che ci ha dato una grande mano nella costruzione del gioco. I playoff sono sicuramente alla portata però la stagione è lunga e ancora c’è il girone di ritorno e tutto è da vedere. Siamo avvantaggiati rispetto ai nostri avversari in questo momento però niente è scontato, come in Coppa”.

Già, la Coppa Titano, che aprirà il 2019 con le prime cinque giornate della fase a gironi. La formula prevede due gruppi da sette squadre con gare di sola andata e qualificazione per le prime tre di ogni raggruppamento. “La Coppa è una partita secca ogni volta, ne sbagli una e mandi in frantumi tutto il tuo percorso. Sicuramente adesso bisognerà rilassarsi un attimo ma ripartire in quarta perché la Coppa è tosta e non bisogna sottovalutarla se si vuole arrivare ai playoff anche lì”.