S.S. Folgore Calcio

Conferenza prepartita, parlano il capitano Andrea Nucci e il ds Gabriele Muratori

S.S. Folgore Calcio > News > Conferenza prepartita, parlano il capitano Andrea Nucci e il ds Gabriele Muratori

Conferenza prepartita, parlano il capitano Andrea Nucci e il ds Gabriele Muratori

“Una disattenzione ci ha condannato sul risultato ma non sul passaggio di turno”. Esordisce così il direttore sportivo della Folgore Gabriele Muratori nella conferenza stampa della vigilia di Folgore – UE Engordany, gara di ritorno del turno preliminare di Europa League. Giovedì scorso gli andorrani sono usciti vincitori 2-1, con il gol decisivo negli ultimi minuti, una beffa per i sammarinesi che ora costretti a ribaltare il risultato dell’andata. “Ovviamente domani daremo il 110% per passare questo turno, cosa che a San Marino non è mai riuscita a nessuno. Gli avversari sono alla nostra portata, hanno forse un po’ più di fisicità e di esperienza di noi, ma sono convinto che i ragazzi domani sera porteranno a casa un risultato.
Ci siamo allenati molto bene, devo ringraziare tutto lo staff tecnico e i giocatori che hanno ascoltato tutto quello che lo staff tecnico ha chiesto. I ragazzi sono pronti e ce la possiamo giocare, sono fermamente convinto che domani sera la Folgore farà una grande partita. Poi è ovvio che nel calcio ci sta tutto, nel senso che sulla carta è forse la formazione più agevole che abbiamo incontrato in questi cinque anni di Europa. Può succedere che magari usciamo con un risultato negativo, ma non penso. Nel calcio però può succedere tutto, basta vedere gli ultimi Mondiali, nei quali diverse squadre più blasonate sono tornate a casa”. Il ds è convinto che, ancora più delle passate edizioni, questa possa essere la volta giusta per fare qualcosa di importante: “Nelle altre edizioni noi abbiamo sempre fatto gol, abbiamo sempre avuto la possibilità di poter giocare la seconda partita ad esclusione del Larnaka (squadra cipriota affrontata due anni fa, ndr), che secondo me era di un’altra dimensione, tanto è vero che sono quasi arrivati ai gironi di Europa League. Abbiamo segnato sempre ad esclusione dell’anno scorso, noi cerchiamo di affrontare sempre l’impegno europeo al 100%, abbiamo allestito una rosa che si allena da un mese e per noi il calcio è allenarsi tutte le settimane, è sacrificio”.
“È una squadra forte – prosegue il capitano Andrea Nucci –, hanno 3-4 giocatori che hanno avuto una carriera importante, un difensore del Boca Juniors, una punta che ha giocato fino a due anni fa in Ligue 1, quindi sappiamo che ce la possiamo giocare fino in fondo ma non sottovalutiamo gli avversari. Dovremo essere bravi ad interpretare bene la partita, nel senso che sicuramente giocheremo per fare gol però non deve essere un assillo da subito. Dovremo cercare di essere compatti e cercare di ripartire  nel miglior modo possibile, perché prendere gol comprometterebbe parecchio il passaggio del turno. La consapevolezza ce l’abbiamo, non tanto per gli avversari ma perché crediamo in noi stessi: quest’anno abbiamo raggiunto risultati importanti, sappiamo come ci alleniamo, sappiamo l’intensità che ci mettiamo in ogni allenamento, sappiamo la coesione che c’è all’interno del gruppo. Più che guardare agli altri noi guardiamo a noi stessi”.
Sarà fondamentale curare tutti i dettagli e stare attenti sulle palle inattive, dalle quali potrebbero nascere degli episodi come sette giorni fa: “Nella gara di andata abbiamo subito un gol che secondo me si poteva evitare. Dovremo fare attenzione a questi aspetti qui, sono fattori che nel calcio moderno incidono sempre di più sul risultato finale. Dobbiamo stare attenti ma anche cercare di sfruttarle (le occasioni da gol, ndr) nel modo migliore possibile”.
L’appuntamento è per domani sera alle 20:45 al Tullo Morgagni di Forlì: si riparte dal 2-1 dell’andata per l’UE Engordany, un risultato che lascia ancora la qualificazione in bilico.

 

Ufficio stampa Folgore Calcio