S.S. Folgore Calcio

Risultati

S.S. Folgore Calcio > Risultati

Ritorno preliminare di Europa League, SS Folgore 1 – 1 UE Engordany

SS Folgore – UE Engordany 1-1 finale
Marcatori: 42′ st Sacco, 50′ st aut. Sartori

SS FOLGORE (4-2-3-1):
Giannelli; Sartori, Muccini, Marini, Sottile; Bezzi (39′ pt Semeraro), Sacco; Nucci (20′ st Domeniconi), Dormi, Lago (12′ st Bernardi); Badalassi.
A disp.: Temeroli, Aluigi, Gravina, Brolli.
All.: Oscar Lasagni

UE ENGORDANY (4-4-2):
Coca; Rafael Brito, Miguel Ruiz, Cellay, Rodriguez; Peppe (42′ pt Pousa), Bouhama (33′ st Varela), Serra, Spano; Tourè, Gomez (24′ st San Nicolas).
A disp.: Robi, , Guida, Lafont, Figliamonte Layera.
All.: Mengual Prades.

Arbitro: Zbynek Proske (CZE)
Assistenti: Radek Kotik (CZE) – Jiri Kriz (CZE)
Quarto ufficiale: Pavel Orel (CZE)
Angoli: 5-1
Ammoniti: Sacco, Muccini (F); Peppe, Rodriguez, Spano, Pousa (E).

TULLO MORGAGNI (FORLÌ) – È difficile trovare le parole adatte per descrivere quanto è successo: una sfortunatissima autorete di Sartori all’ultimo secondo dei cinque di recupero condanna la Folgore ad un destino atroce e dal Paradiso la rivolta in un incubo fin troppo reale. E dire che la rete di Stefano Sacco a tre minuti dal 90’ sembrava aprire la porta ad un passaggio di turno utopico fino a pochi anni fa.
Dalle parole si passa ai fatti, dagli schemi provati e riprovati in allenamento alla loro realizzazione e dai propositi alla prestazione. In altre parole, ora conta solo il risultato. Il beffardo 2-1 dell’andata costringe ad impostare la partita all’attacco, ma questo non deve essere un motivo di ansia. Gli avversari hanno mostrato dei punti deboli, il che dimostra che è possibile portarsi al tiro e dunque riaprire il discorso qualificazione. A parte Roberto Rosini, il resto della rosa è pronto per una delle serate più importanti della stria del club di Falciano.
Lasagni conferma in toto l’undici che aveva debuttato sette giorni fa, mentre il collega Mengual Prades cambia tre pedine e fa partire titolari Peppe, Bouharma e Serra. I ragazzi entrano in campo con le idee ben chiare, consapevoli di dover fare la partita e non subirla, ma senza per questo perdere la lucidità. Gli andorrani, dal canto loro, impostano invece la loro partita con l’unico obiettivo di non subire gol e portare a casa lo 0-0. L’effetto è una gara giocata da Nucci e compagni con grande personalità e consci delle proprie possibilità, che non vengono meno neanche dopo l’uscita forzata di Bezzi al tramonto del primo tempo. L’assalto alla porta di Coca prosegue con ancora più convinzione nel finale, esaltando il pubblico del Morgagni. Ruiz rischia grosso per un presunto fallo su Badalassi in area e subito dopo Dormi colpisce il palo direttamente da calcio di punizione. Su calcio d’angolo Stefano Sacco svetta di testa e corona la serata con la rete più importante della propria carriera. O meglio, dovrebbe esserlo, perché nel tentativo scomposto di pareggiare l’UE Engordany mette in mezzo un pallone all’ultimo secondo di recupero, Sartori alza la traiettoria che trasforma la festosa attesa per un momento storico in un urlo di incredulità e, poi, di disperazione. Fanno festa solo gli andorrani, applausi a scena aperta comunque per la Folgore.

Live score SS Folgore – UE Engordany

SS Folgore – UE Engordany 1-1 finale
Marcatori: 42′ st Sacco, 50′ st aut. Sartori

SS FOLGORE (4-2-3-1):
Giannelli; Sartori, Muccini, Marini, Sottile; Bezzi (39′ pt Semeraro), Sacco; Nucci (20′ st Domeniconi), Dormi, Lago (12′ st Bernardi); Badalassi.
A disp.: Temeroli, Aluigi, Gravina, Brolli.
All.: Oscar Lasagni

UE ENGORDANY (4-4-2):
Coca; Rafael Brito, Miguel Ruiz, Cellay, Rodriguez; Peppe (42′ pt Pousa), Bouhama (33′ st Varela), Serra, Spano; Tourè, Gomez (24′ st San Nicolas).
A disp.: Robi, , Guida, Lafont, Figliamonte Layera.
All.: Mengual Prades.

Arbitro: Zbynek Proske (CZE)
Assistenti: Radek Kotik (CZE) – Jiri Kriz (CZE)
Quarto ufficiale: Pavel Orel (CZE)
Angoli: 5-1
Ammoniti: Sacco, Muccini (F); Peppe, Rodriguez, Spano, Pousa (E).

STADIO TULLO MORGAGNI (FORLI’) – Si gioca la gara di ritorno del turno preliminare di Europa League tra Folgore e UE Engordany. Si riparte dal 2-1 per gli andorrani dell’andata.
Oscar Lasagni conferma gli undici titolari dell’andata, mentre tra gli ospiti ci sono tre novità: Peppe, Bouharma e Serra.
Tutto pronto al Tullo Morgagni, tra pochi istanti le squadre faranno il loro ingresso in campo. Il terreno è in ottime condizioni, la serata è molto calda ed umida, per cui non è esclusa un time out durante il primo e il secondo tempo.

PRIMO TEMPO
1′ Si parte! La Folgore batte il calcio d’inizio. Squadra di casa con maglia gialla AC&D Solutions, calzoncini e calzettoni neri, ospiti in completo rosso.
1′ Subito una buona giocata di Lago sulla sinistra.
3′ La Folgore ha approcciato la gara nella maniera giusta: deve segnare ma senza farsi prendere dalla frenesia.
6′ I giallorossoneri disimpegnano bene dopo una prolungata fase di pressing avversario.
8′ Cross di Lago, Miguel Riuz svirgola malamente e concede il primo corner della gara.
11′ Pallone profondo, Badalassi ci crede e cerca la porta da posizione molto defilata, invano.
12′ Cross da sinistra di Lago, Cellay anticipa Nucci e manda in angolo.
14′ Buono spunto di Nucci, ma Dormi e Badalassi sono in fuorigioco.
21′ Il gioco ora riserva meno emozioni, con gli ospiti che difendono il vantaggio dell’andata e si fanno vedere poco sulla trequarti.
24′ Ripartenza pericolosa di Tourè, che allarga in direzione di Serra, ma il centrocampista trova una comoda parata di Giannelli.
26′ Prime ammonizioni: prima Sacco poi Peppe per un fallo da tergo su Dormi.
31′ Fallo su Nucci: punizione interessante.
32′ Punizione di Sartori, Bouharma devia in angolo.
33′ Tre corner consecutivi per la Folgore, che non riesce tuttavia a tirare in porta: la partita comunque è in mano ai padroni di casa.
35′ Rafael Brito serve Tourè in sospetta posizione di fuorigioco, la punta sbaglia completamente il tiro e manda sul fondo.
36′ Engordany momentaneamente in 10 perché Tourè sta ricevendo delle cure a bordocampo.
38′ Ottimo sputo di Dormi, che allunga troppo il pallone e non riesce a servire Badalassi.
39′ Tourè di nuovo in campo.
39′ Bezzi costretto ad uscire dal campo, al suo posto dentro Semeraro, autore dell’eurogol dell’andata.
42′ Anche Peppe deve lasciare la partita dopo essersi accasciato al suolo. Viene sostituito da Pousa.
45′ Semeraro mette in mezzo, Badalassi manca per poco l’aggancio con il pallone.
45′ Due minuti di recupero.
46′ Break molto pericoloso di Gomez, che poi si lascia cadere e il direttore di gara lascia proseguire.
47′ Finito il primo tempo.

SECONDO TEMPO
1′ Comincia la ripresa.
2′ Sacco subisce un colpo e resta a terra.
3′ Sacco rientra in campo.
4′ Ammonito Muccini per un brutto fallo su Traorè.
6′ Cartellino giallo anche per Rodriguez, brutta entrata su Semeraro.
9′ Primo angolo per l’Engordany, nulla di fatto.
12′ Secondo cambio per la Folgore: Bernardi per Lago.
13′ Brivido: Rodriguez mette in mezzo, per fortuna non c’è nessuno.
18′ La gara si sta innervosendo, ne fa le spese Spano per un intervento scomposto ai danni di Semeraro.
23′ Gomez mette in mezzo per Pousa, tiro da dimenticare di quest’ultimo.
25′ Ruiz cintura Badalassi in area: rigore? Per il direttore di gara no.
27′ Ottima punizione per la Folgore.
27′ Dormi su punizione colpisce il palo.
32′ Ancora circa un quarto d’ora di speranze.
35′ Badalassi a terra per crampi. Massimo sforzo dei sammarinesi per sbloccare la gara.
41′ GOL FOLGORE!!! Angolo di Sartori, Sacco svetta di testa e segna: 1-0!
42′ Gol meritatissimo: un traguardo incredibile sta per essere raggiunto.
45′ Cinque minuti di recupero, cinque minuti di trepidazione.
47′ L’UE Engordany prova ad avanzare ma la sua manovra non è abbastanza efficace.
49′ Semeraro va vicino al raddoppio, ma da buona posizione non riesce ad essere efficace.
50′ GOL ENGORDANY All’ultimo secondo Sartori sbaglia il disimpegno e manda nella propria porta la condanna: passa l’UE Engordany.

Finale incredibile: quando la qualificazione sembrava cosa fatta una sfortunatissima autorete condanna i sogni di gloria della Folgore. Applausi comunque per tutti.

Andata turno preliminare di Europa League, UE Engordany 2 – 1 Folgore

ENGORDANY – FOLGORE 2-1 (1-0)
Marcatori: 38′ pt Cellay, 27′ st Semeraro, 41′ st Miguel Ruiz

ENGORDANY (4-4-2):
Coca; Ruiz, Cellay, Brito, Wagner; Rodriguez, Pousa, Spano, Gomez; Tourè, San Nicolas (38′ st Figliamonte Layera).
A disp.: Robi, Peppe, Guida, Bouharma, Serra, Varela, .
All.: Josè Luis Mengual Prades

FOLGORE (4-2-3-1):
Giannelli; Sartori, Muccini, Marini, Sottile; Sacco, Bezzi; Nucci, Dormi (20′ st Semeraro), Lago (30′ st Bernardi); Badalassi (39′ st Bianchi).
A disp.: Temeroli, Aluigi, Gravina, Iuzzolino.
All.: Oscar Lasagni

Arbitro: Kàri Jòannesarson À Høvdanum (FRO)
Assistenti: Jan Hermansen (FRO) – Jørleif Djurhuus (FRO)
Quarto ufficiale: Eiler Rasmussen (FRO)
Angoli: 9-4
Ammoniti: Coca, Miguel Ruiz, Tourè (E), Nucci (F).

ESTADI COMUNAL (ANDORRA LA VELLA) – La tentazione di dire che è un risultato non del tutto soddisfacente c’è, non si può negarlo. Sarebbe però ingeneroso nei confronti dei ragazzi che si sono sacrificati nelle ultime settimane e del loro allenatore Oscar Lasagni, capace di renderli un gruppo affiatato, equilibrato e competitivo. Il 2-1 che matura all’Estadio Comunal della capitale andorrana non rende pienamente conto della prestazione degli ospiti, in grado di fare la partita per larghi tratti e di andare vicini al vantaggio in almeno una circostanza con Lorenzo Dormi. Il classico episodio che indirizza la gara arriva al termine di un primo tempo condizionato da una pioggia incessante. Tutto nasce da un fallo di Nicola Marini, che si aiuta con il braccio per difendersi dal pressing di Tourè, in modo falloso secondo Høvdanum e così dalla conseguente punizione di Gomez Cellay cambia il destino del confronto con un’incornata letale per Giannelli. Queste gare sono frutto della preparazione di settimane, per cui non può essere un singolo evento a rovinare tutto e infatti la ripresa vede ancora una volta gli ospiti molto attivi sulla trequarti. Lasagni indovina il cambio e fa entrare Umberto Semeraro, che impiega appena sei minuti per lasciare una firma indelebile. Tutto nasce sugli sviluppi di un corner di Sartori, il neo entrato colpisce perfettamente di collo pieno il pallone che trafigge Coca e manda in paradiso i giallorossoneri. Almeno un gol in trasferta era una delle condizioni necessarie ma non sufficienti per giocarsi la qualificazione a Forlì secondo il pensiero del mister, condiviso anche dai giocatori, ai quali l’1-1 va benissimo visto che costringerebbe gli andorrani a fare la partita nella gara di ritorno. La grinta per il pareggio lascia spazio negli ultimi minuti all’arrembaggio dell’Engordany, che deve però confrontarsi con muro solido. Se le offensive vengono tutte prontamente respinte, è invece un pallone apparentemente meno pericoloso a risultare letale, perché Miguel Ruiz colpisce di testa e, probabilmente con una buona dose di fortuna, trova la traiettoria che inganna Giannelli e, ancora una volta, punisce oltremodo una Folgore generosa. Da una parte il ko impone ovviamente una vittoria nel ritorno, dall’altra però il gol segnato potrebbe fare la differenza, quella differenza necessaria per fissare nella storia i tanti sacrifici fatti. Un fatto è certo: si deciderà tutto tra sette giorni.

 

Live score UE Engordany – SS Folgore

ENGORDANY – FOLGORE 2-1 (1-0) secondo tempo
Marcatori: 38′ pt Cellay, 27′ st Semeraro, 41′ st Miguel Ruiz

ENGORDANY (4-4-2):
Coca; Ruiz, Cellay, Brito, Wagner; Rodriguez, Pousa, Spano, Gomez; Tourè, San Nicolas (38′ st Figliamonte Layera).
A disp.: Robi, Peppe, Guida, Bouharma, Serra, Varela, .
All.: Josè Luis Mengual Prades

FOLGORE (4-2-3-1):
Giannelli; Sartori, Muccini, Marini, Sottile; Sacco, Bezzi; Nucci, Dormi (20′ st Semeraro), Lago (30′ st Bernardi); Badalassi (39′ st Bianchi).
A disp.: Temeroli, Aluigi, Gravina, Iuzzolino.
All.: Oscar Lasagni

Arbitro: Kàri Jòannesarson À Høvdanum (FRO)
Assistenti: Jan Hermansen (FRO) – Jørleif Djurhuus (FRO)
Quarto ufficiale: Eiler Rasmussen (FRO)
Angoli: 9-4
Ammoniti: Coca, Miguel Ruiz, Tourè (E), Nucci (F).

ESTADI COMUNAL (ANDORRA LA VELLA) – Tra pochi minuti le squadre scenderanno in campo. Grande attesa e curiosità per la squadra di Lasagni, già competitiva un anno fa contro Valletta e intenzionata a lasciare il segno anche questa sera.
Si sta abbattendo un acquazzone di forte intensità sul terreno di gioco: la pioggia, prevista, potrebbe provocare qualche difficoltà.
Le squadre stanno entrando in campo sotto una pioggia molto intensa.

PRIMO TEMPO
1′ Comincia UE Engordany – Folgore! 4-2-3-1 per la formazione sammarinese, che conta cinque giocatori all’esordio assoluto. Classico 4-4-2 per i padroni di casa, in campo con la divisa bianconera; per il club di Falciano invece completo grigio con inserti arancione fluo.
3′ Il manto erboso del Comunal è scivoloso e ha già messo in difficoltà i giocatori in campo. I rimbalzi del pallone creano diverse insidie.
4′ Angolo di Spano, Muccini allontana di testa.
7′ Non ci sono ancora state palle gol, per il momento l’incontro è equilibrato.
10′ Il primo tiro in porta è di Sottile, palla centrale e parata di Coca.
12′ Badalassi viene fermato in fuorigioco: la Folgore sta conquistando metri.
14′ La pioggia è calata di intensità.
19′ Gioco fermo perché Muccini, dopo un contrasto, resta a terra.
20′ Il gioco riprende e il difensore torna in campo: nulla di serio per lui.
22′ Grande progressione di Dormi sulla destra: l’ex Rimini supera un avversario e sul tiro in porta guadagna una corcer.
22′ Primo corner anche per la Folgore, Bezzi da due passi per poco manca il colpo di testa.
25′ Brivido: cross di Rodriguez, San Nicolas colpisce di testa ma manda a lato da buona posizione.
27′ Buona punizione sulla trequarti conquistata da Sacco.
29′ Folgore ad un passo dal vantaggio: punizione di Dormi, Coca toglie la palla da sotto la traversa.
30′ Sugli sviluppi del calcio d’angolo Sacco atterra da dietro Wagner, Coca chiede l’ammonizione con troppa veemenza e diventa il primo giocatore sanzionato.
37′ A otto minuti dal termine del primo tempo il risultato resta quello di partenza, con una buona occasione per parte.
38′ GOL ENGORDANY Calcio di punizione di Gomez, Cellay è libero di colpire di testa e battere Giannelli: 1-0.
39′ La punizione che ha portato al vantaggio è stata concessa da un fallo di Marini, che si è aiutato un po’ troppo con il braccio.
43′ Punizione di Sartori, Sacco di testa manda alto.
45′ Un minuto di recupero.
46′ Si chiude qui il primo tempo: 1-0.

Le squadre vanno al riposo con il vantaggio dei padroni di casa grazie alla rete di Cellay al 38′. Un episodio costringe la Folgore ad inseguire ma, vista la buona prestazione di Nucci e compagni, è ancora possibile raddrizzare la situazione.

SECONDO TEMPO
1′ Comincia la ripresa.
5′ Punizione di Dormi per Lago, che manda fuori di poco.
7′ Continua a piovere ma ora meno intensamente.
8′ Sottile supera due avversari sulla sinistra e serve Badalassi, che perde l’attimo giusto per tirare in porta.
10′ Altra iniziativa di Sottile sulla sinistra: la Folgore è rientrata in campo con lo spirito giusto.
18′ Lago commette fallo su Gomez, che resta a terra. I ritmi sono calati negli ultimi minuti.
21′ Prima sostituzione, Semeraro prende il posto di un buon Dormi, vicino al vantaggio nel primo tempo.
23′ Cross di Sartori sul secondo palo, dove il neo entrato Semeraro manca per poco l’aggancio con il pallone.
27′ GOL FOLGORE!!! Angolo di Sartori, un bianconero allontana ma poi Semeraro da fuori inventa un pallonetto perfetto che si insacca: è 1-1!
32′ L’Engordany ora si spinge in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio e sta mettendo in apprensione la Folgore, che comunque si protegge bene.
34′ Bernardi, entrato da poco per Lago, supera Miguel Ruiz e mette in mezzo, Cellay allontana.
35′ Il pareggio sarebbe un risultato più che positivo per la Folgore, ma mancano ancora dieci lunghi minuti.
38′ Miguel Ruiz manda a lato di poco.
39′ Cambi esauriti nella Folgore: fuori Badalassi dentro Bianchi.
41′ GOL ENGORDANY Miguel Ruiz sfrutta l’assist di Cellay e manda alle spalle di Giannelli.
45′ Tre minuti di recupero.
47′ Doccia fredda per la squadra di Lasagni.
48′ Termina qui: Engordany – Folgore 2-1

Finale di campionato, La Fiorita 1 – 0 Folgore

LA FIORITA – FOLGORE 1-0 (1-0)

Marcatore: 30’ pt Gasperoni

LA FIORITA (4-4-2):

Vivan; Gasperoni, Di Maio, Olivi, Mezzadri; Villanova, Amati, Mottola (14’ st Loiodice), Rinaldi; Ricchiuti (29’ st Hirsch), Selva (45’ st Castellazzi).

A disp.: Stimac, Mazzola, Pancotti, Guidi.

All.: Gianluca Procopio

FOLGORE (4-2-3-1):

Bicchiarelli; Sartori, Muccini (26’ st Bianchi), Brolli, Rossi; Nucci (21’ st Sacco), Bezzi; Savioli (1’ st Angelini), Domeniconi, Lago; Bernardi.

A disp.: Tamagnini, Arrigoni, Aluigi, Venerucci.

All.: Oscar Lasagni

Arbitro: Avoni

Assistenti: Ilie – Cristiano

Addizionali: Scarpino – Zani

Quarto ufficiale: Gallo

Ammoniti: Mottola, Mezzadri, Hirsch (LF); Domeniconi, Nucci, Angelini (F).

Angoli: 6-1

Recupero: 1’ pt, 4’ st

MONTECCHIO – In un attimo tutto svanisce, dopo aver cullato il sogno di ricucire lo scudetto al petto a tre anni di distanza dall’ultima volta. E invece il brusco risveglio giunge sul più bello, quando, superati brillantemente gli ostacoli Tre Penne e Tre Fiori, il traguardo era ad un passo. Il traversone ingannatore di Gasperoni diventa il giudizio di condanna per la squadra di Falciano: un peccato certo ma non un imprevisto, dal momento che La Fiorita a detta di tutti era la più forte sulla carta. Il club di Montegiardino conquista quindi il secondo titolo consecutivo, mentre la Folgore resta con un pugno di mosche e con l’amarezza per una finale che poteva avere un esito ben diverso.

ADRENALINA Giunge finalmente il momento della resa dei conti, nel quale bisogna solo mettere in campo quanto preparato, con tanta grinta e un pizzico di audacia. Gli stimoli per una gara del genere si trovano da soli e allora non resta che scendere in campo ben consapevoli che tutto vogliono giocare queste partite ma pochi possono essere protagonisti in campo. Il palcoscenico è quello usuale di Montecchio per l’indisponibilità del San Marino Stadium, un sintetico ben conosciuto e infatti le due squadre si distendono bene sul campo, coprendo tutti gli spazi. I gialloblù, freschi vincitori della Coppa Titano e campioni di San Marino in carica, giungono forti dei favori del pronostico e, pur nell’equilibrio che regna, battono un colpo con Villanova. Lasagni deve rinunciare a Marco Berardi, mentre Michael Angelini, in ripresa dopo uno stiramento, parte dalla panchina. I ventidue in campo sentono la carica della finale e danno tutto, senza risparmiarsi e allora il classico episodio si materializza alla mezzora sul cross sbagliato di Gasperoni, fuori misura per tutti compreso Bicchiarelli, con il pallone che si deposita beffardo sul secondo palo.

CUORE Brolli da 30 metri lascia partire la risposta allo svantaggio, un siluro che Vivan riesce a deviare con una reazione d’istinto che vale quanto un gol. La Folgore c’è e resta aggrappata alla gara: Lago, su suggerimento di Bernardi, sfiora l’incrocio dei pali allo scadere della prima frazione. I gialloblù superano indenni anche l’ultima minaccia prima dell’intervallo, ma sono attesi da altri 45 minuti di passione. Entra in campo Angelini, che di testa sfiora il pareggio, con la palla fuori per questione di centimetri, poi è la volta di Sacco e Bianchi. La differenza di peso dei nomi si riduce sensibilmente considerando i valori in campo e fino alla fine sembra possibile creare i presupposti per un episodio a favore, in grado di ribaltare la gara. Anche Bicchiarelli si affaccia nell’area avversaria nell’ultimo, disperato tentativo di rimandare il verdetto ai supplementari. La mazzata giunge al termine dei quattro minuti di recupero, con il triplice fischio di Avoni che ripone i sogni nel cassetto e spalanca le porte della realtà.

A TESTA ALTA Il momento di delusione c’è e si vede nei minuti che precedono la premiazione delle finaliste. Dando uno sguardo all’intera stagione a mente fredda, però, non si potrà non valutare positivamente una cavalcata comunque straordinaria, che si è concretizzata nella quinta partecipazione consecutiva alle coppe europee. E l’Europa League è insieme il punto di arrivo e di partenza per un nuovo viaggio.

Semifinale di campionato, Folgore 3 – 1 Tre Fiori

FOLGORE – TRE FIORI 3-1 (0-1)
Marcatori: 9’ pt Indelicato, 11’ st L. Rossi, 35’ st Bernardi, 46’ st Lago

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sartori, Muccini, Brolli, L. Rossi; Nucci, Bezzi; Savioli (38’ st Sacco), Domeniconi (47’ st Aluigi), Lago; Bianchi (9’ st Bernardi).
A disp.: Tamagnini, Arrigoni, Venerucci, Angelini.
All.: Oscar Lasagni

TRE FIORI (4-3-3):
Gentilini; M. Rossi, Galassi, Ghetti, Della Valle (23’ st S. Matteoni); Gasperoni, Tamagnini (39’ st De Angelis), Pasolini; Badalassi, Bernacci, Indelicato.
A disp.: Ceccoli, Vendemini, Benedettini, F. Matteoni, Semprini.

Read More

Quarti di campionato, Folgore 4 – 2 Tre Penne dcr

FOLGORE – TRE PENNE 2-4 dcr (0-0)
Sequenza rigori: Palazzi parata, Sartori gol, Gai gol, L. Rossi gol, Simoncelli gol, Brolli gol, Paganelli parata, Bezzi gol

FOLGORE (4-3-3):
Bicchiarelli; Sartori, Arrigoni, Muccini (8’ st Brolli), L. Rossi; Nucci, Bezzi, Domeniconi; Savioli, Bianchi (34’ st Sacco), Lago (25’ st Bernardi).
A disp.: Tamagnini, Berardi, Aluigi, Venerucci.
All.: Oscar Lasagni 

TRE PENNE (4-3-3):
Migani; Cesarini (18’ pts Santini), Fraternali, Palazzi, Merendino; Gasperoni (35’ st Paganelli), Patregnani, Gai; Marigliano (6’ pts Succi), Martini, Simoncelli.

Read More

Playoff di campionato, La Fiorita 3 – 1 Folgore

LA FIORITA – FOLGORE 3-1 (1-1)
Marcatori: 31’ pt rig., 15’ st Mottola, 44’ pt Angelini, 28’ st Rinaldi

LA FIORITA (4-4-2):
Vivan; Gasperoni, Mezzadri, Olivi, Mazzola; Mottola, Amati, Hirsch, Rinaldi; Ricchiuti, Selva (27’ st Castellazzi).
A disp.: Stimac, Cavalli, A. Guidi, Gabrielli, Pancotti, Loiodice.
All.: Gianluca Procopio

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Rossi (19’ st Lago), Arrigoni, Muccini (27’ st Brolli), Berardi; Nucci, Bezzi; Domeniconi, Savioli (31’ st Bianchi); Angelini, Bernardi.
A disp.: Tamagnini, Aluigi, Sacco, Venerucci.

Read More

5′ giornata Futsal Cup, Folgore 0 – 8 La Fiorita

FOLGORE – LA FIORITA 0-8 (0-6)
Marcatori: 6’ pt El Attar, 17’ pt, 24’ pt, 12’ st, 20’ st Mattioli, 18’ pt Renzi, 20’ pt Stolfi, 30’ pt Scarponi

FOLGORE: Zafferani, Semprini, Mainardi, Celli, A. Gennari.
A disp.: Giardi, R. Conti, Iavtushenko, Pelliccioni.
All.: Marco Zafferani

LA FIORITA: Marchetti, Scarponi, Stolfi, Mattioli, El Attar.
A disp.: Palermino, Moroni, M. Gennari, Renzi, Leone, Beinat.
All.: Roberto Penserini

Arbitro: Pagani
Assistente: Zani

DOMAGNANO – È finita, la lunga e lenta agonia è finita. La Fiorita infligge l’ultimo dispiacere alla Folgore nella stagione che ha sancito il ritorno della squadra di Falciano nel calcio a 5, stagione che si preannunciava difficile ma pochi avrebbero potuto prevederne l’effettiva entità. La formazione di Montegiardino passeggia letteralmente e ottiene un successo comodo ma fondamentale per sperare nel terzo posto. El Attar sblocca l’incontro dopo sei minuti del primo tempo, che si chiude addirittura con un tennistico 6-0, poi nella ripresa arrivano anche le altre due reti gialloblù per l’8-0 finale. Protagonista Alex Mattioli, autore di un poker con due reti per tempo, mentre i ragazzi di Kit Dellachiesa provano, invano, ad uscire a testa a testa alta e con almeno il gol della bandiera. Che non arriva: a questo punto è ora di voltare pagina e pensare alla prossima stagione.

5′ giornata Partita Risultato Campo
23/4 20:15 Folgore – La Fiorita  0-8 Domagnano
23/4 20:15 Pennarossa – Tre Fiori  0-3 Fiorentino
23/4 21:45 Tre Penne – Juvenes/Dogana  2-2 Dogana

 

7′ giorntata Partita Risultato Campo
23/4 20:15 Domagnano – Cosmos  3-2 Dogana
23/4 21:45 Faetano -Fiorentino  2-1 Fiorentino
23/4 21:45 Virtus – Libertas  5-1 Domagnano

 

Girone A P G GF GS
Tre Penne 13 5 21 8
Juvenes/Dogana 10 5 16 12
La Fiorita 9 5 19 10
Tre Fiori 9 5 16 12
Pennarossa 3 5 9 16
Folgore 0 5 6 29

 

Girone B P G GF GS
Murata 18 6 30 4
Domagnano 15 6 13 6
Virtus 12 6 19 12
Cosmos 9 6 21 16
Faetano 6 6 11 25
Fiorentino 3 6 12 16
Libertas 0 6 11 38

 

Semifinali di Coppa Titano, Folgore 0 – 1 Tre Penne

FOLGORE – TRE PENNE 0-1 (0-1)
Marcatore: 12’ pt Paganelli

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sartori, Nucci, Arrigoni, Berardi; Sacco, Bezzi; Savioli (32’ st Aluigi), Domeniconi (25’ st Bianchi), Bernardi (12’ st Lago); Angelini.
A disp.: Tamagnini, Brolli, L. Rossi, Venerucci.
All.: Oscar Lasagni

TRE PENNE (4-3-3):
Migani; Cesarini, Fraternali, A. Rossi, Merendino; Calzolari (12’ st Battistini), Patregnani (34’ st Santini), Gai; Martini, Simoncelli, Paganelli (23’ st Marigliano).
A disp.: Macaluso, Succi, Zafferani, Valli.
All.: Luigi Bizzotto

Read More