S.S. Folgore Calcio

News

S.S. Folgore Calcio > News

Post partita di Folgore – Engordany, parlano Lasagni e Sacco

Subire all’ultimo secondo della partita di ritorno il gol che fa svanire la qualificazione dopo aver sposato gli equilibri a proprio favore nemmeno dieci minuti prima è una mazzata tremenda per tutti e, comprensibilmente, non c’è molta voglia di scherzare nello spogliatoio sammarinese. Tuttavia, l’allenatore Oscar Lasagni e il centrocampista Stefano Sacco prendono il coraggio a quattro mani e affrontano i microfoni, dimostrando la grande statura di uomini oltre che sportivi.

“È più di una beffa, è una grossa botta perché i ragazzi meritavano questa qualificazione, perché la meritava la società e la meritavamo tutti quanti”, è il primo pensiero del tecnico. “Purtroppo questo è il calcio, non ci fai niente ed è bello anche per questo. Questo è il paradosso: tra andata e ritorno credo che l’altra squadra abbia passato la metà campo tre volte. Oggi i miei ragazzi hanno fatto una partita senza mai disunirsi sempre con il gioco e sempre palla a terra, non ho aggettivi da dare a questa squadra perché è fantastica, dal primo all’ultimo, sono un gruppo eccezionale, meritavamo di passare il turno perché noi giochiamo veramente a calcio ed è questo che mi dispiace”.

Qualcosa da ridire invece sulla tattica degli avversari: “Loro sono venuti qua giocando a perdere tempo dal primo minuto, giocando a cinque dietro, facendo le barricate e lasciando solo il giocatore di colore davanti. Noi neanche là siamo andati a giocare così. Noi siamo una squadra che cerca sempre il gol e che vuole comandare, forse sull’ultimo gol un pizzichino in più di esperienza ci serviva ma non posso rimproverare nessuno perché hanno fatto dal primo all’ultimo una partita strepitosa”. A questo punto non resta che ripartire con una nuova stagione: “Adesso ci concentriamo sul campionato, perché per giocare in Europa ci devi andare. Con un gruppo fantastico cercheremo di riprenderci da questa batosta perché non è semplice”.

Stefano Sacco è l’autore del gol che sarebbe dovuto diventare storico e che invece, per un brutto scherzo del destino, diventa la goccia di miele prima della medicina amara: “Purtroppo il calcio è così: in un secondo ti regala una gioia infinita e l’altro secondo ti rimanda coi piedi per terra, però sono felicissimo di giocare in questa squadra, con questo grande gruppo. Dal primo giorno fino a questa sera ci abbiamo creduto fino alla fine. Ci deve rimanere tutto quello di buono che abbiamo fatto: le due partite in cui secondo me meritavamo veramente un pizzico di fortuna in più e ci è girato invece tutto contro. Però questo ci deve dare fiducia per l’anno prossimo, per fare un grande campionato come abbiamo fatto l’anno scorso perché siamo una grande squadra e prima di tutto siamo delle grandi persone perché abbiamo accettato questo verdetto e da questo verdetto ripartiamo”.

Con il senno di poi, bisognava essere più concreti: “Dovevamo essere forse un po’ più lucidi sotto porta e sfruttare meglio le occasioni che avevamo avuto anche prima (del vantaggio, ndr). Eravamo riusciti a farlo e purtroppo è andata così. C’è molta tristezza ma siamo anche orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Sia oggi che all’andata abbiamo imposto il nostro gioco e non ci hanno mai messo sotto, io penso che oggi loro non ci abbiano fatto un tiro in porta. Forse siamo una squadra molto giovane e questo ci ha punito, ci manca magari ancora quel pizzico di esperienza per fare quel salto di qualità definitivo”.

La Folgore parte per Forlì senza Matteo Quadroni

Tra pochi minuti la Folgore partirà alla volta di Forlì, dove effettuerà la rifinitura dalle 20 alle 21. Gli appuntamenti principali di domani sono il pranzo ufficiale tra le delegazioni di Folgore ed UE Engordany e il delegato UEFA e la riunione tecnica nel primo pomeriggio, durante la quale verranno ripassati gli ultimi dettagli. Nel tardo pomeriggio poi la squadra si recherà al Tullo Morgagni, dove alle 20:45 avrà inizio la partita.
Tutta la rosa è disponibile con l’unica eccezione di Roberto Rosini, non al meglio. Da segnalare anche il rientro di Marco Domeniconi e Cristian Brolli.
Nello staff tecnico, invece, non sarà purtroppo presente il vice allenatore Matteo Quadroni che per problemi di salute è stato costretto a restare lontano dalla squadra. A lui vanno i più calorosi auguri di buona guarigione da tutta la Folgore, con l’auspicio di vederlo presto di nuovo in campo.

 

 

 

Conferenza prepartita, parlano il capitano Andrea Nucci e il ds Gabriele Muratori

“Una disattenzione ci ha condannato sul risultato ma non sul passaggio di turno”. Esordisce così il direttore sportivo della Folgore Gabriele Muratori nella conferenza stampa della vigilia di Folgore – UE Engordany, gara di ritorno del turno preliminare di Europa League. Giovedì scorso gli andorrani sono usciti vincitori 2-1, con il gol decisivo negli ultimi minuti, una beffa per i sammarinesi che ora costretti a ribaltare il risultato dell’andata. “Ovviamente domani daremo il 110% per passare questo turno, cosa che a San Marino non è mai riuscita a nessuno. Gli avversari sono alla nostra portata, hanno forse un po’ più di fisicità e di esperienza di noi, ma sono convinto che i ragazzi domani sera porteranno a casa un risultato.
Ci siamo allenati molto bene, devo ringraziare tutto lo staff tecnico e i giocatori che hanno ascoltato tutto quello che lo staff tecnico ha chiesto. I ragazzi sono pronti e ce la possiamo giocare, sono fermamente convinto che domani sera la Folgore farà una grande partita. Poi è ovvio che nel calcio ci sta tutto, nel senso che sulla carta è forse la formazione più agevole che abbiamo incontrato in questi cinque anni di Europa. Può succedere che magari usciamo con un risultato negativo, ma non penso. Nel calcio però può succedere tutto, basta vedere gli ultimi Mondiali, nei quali diverse squadre più blasonate sono tornate a casa”. Il ds è convinto che, ancora più delle passate edizioni, questa possa essere la volta giusta per fare qualcosa di importante: “Nelle altre edizioni noi abbiamo sempre fatto gol, abbiamo sempre avuto la possibilità di poter giocare la seconda partita ad esclusione del Larnaka (squadra cipriota affrontata due anni fa, ndr), che secondo me era di un’altra dimensione, tanto è vero che sono quasi arrivati ai gironi di Europa League. Abbiamo segnato sempre ad esclusione dell’anno scorso, noi cerchiamo di affrontare sempre l’impegno europeo al 100%, abbiamo allestito una rosa che si allena da un mese e per noi il calcio è allenarsi tutte le settimane, è sacrificio”.
“È una squadra forte – prosegue il capitano Andrea Nucci –, hanno 3-4 giocatori che hanno avuto una carriera importante, un difensore del Boca Juniors, una punta che ha giocato fino a due anni fa in Ligue 1, quindi sappiamo che ce la possiamo giocare fino in fondo ma non sottovalutiamo gli avversari. Dovremo essere bravi ad interpretare bene la partita, nel senso che sicuramente giocheremo per fare gol però non deve essere un assillo da subito. Dovremo cercare di essere compatti e cercare di ripartire  nel miglior modo possibile, perché prendere gol comprometterebbe parecchio il passaggio del turno. La consapevolezza ce l’abbiamo, non tanto per gli avversari ma perché crediamo in noi stessi: quest’anno abbiamo raggiunto risultati importanti, sappiamo come ci alleniamo, sappiamo l’intensità che ci mettiamo in ogni allenamento, sappiamo la coesione che c’è all’interno del gruppo. Più che guardare agli altri noi guardiamo a noi stessi”.
Sarà fondamentale curare tutti i dettagli e stare attenti sulle palle inattive, dalle quali potrebbero nascere degli episodi come sette giorni fa: “Nella gara di andata abbiamo subito un gol che secondo me si poteva evitare. Dovremo fare attenzione a questi aspetti qui, sono fattori che nel calcio moderno incidono sempre di più sul risultato finale. Dobbiamo stare attenti ma anche cercare di sfruttarle (le occasioni da gol, ndr) nel modo migliore possibile”.
L’appuntamento è per domani sera alle 20:45 al Tullo Morgagni di Forlì: si riparte dal 2-1 dell’andata per l’UE Engordany, un risultato che lascia ancora la qualificazione in bilico.

 

Ufficio stampa Folgore Calcio

Da oggi è attivo lo store online

Da oggi anche la Folgore ha un proprio negozio online. E’ stato infatti attivato il sito soccerstore.sm – “Il primo store online del mondo del calcio sammarinese”, che dà la possibilità ai numerosi collezionisti di poter aggiungere le divise della formazione sammarinese alle proprie raccolte. Si tratta di un passaggio importante e necessario, viste le numerose richieste negli ultimi tempi provenienti da tutto il mondo, raggiunto grazie alla preziosa collaborazione di AC&D Solutions, main sponsor per la stagione appena cominciata. Il nuovo portale sul quale sarà possibile effettuare ordini di vario genere – al momento sono disponibili le maglie e i calzoncini delle due divise, anche nella versione per il portiere – verrà ufficialmente presentato alla stampa giovedì prossimo, in occasione della conferenza stampa prepartita della gara di ritorno di Europa League tra Folgore ed Engordany. Per AC&D Solutions saranno presenti Giacomo Vespignani e l’Amministratore Delegato Mauro Duca, che spiegheranno le caratteristiche tecniche della nuova piattaforma.

Conferenza stampa prepartita, parlano Lasagni e Nucci

È finalmente giunto il giorno di UE Engordany – Folgore, gara di andata del turno preliminare di Europa League. La squadra di San Marino, giunta ieri pomeriggio ad Andorra, è pronta per affrontare al meglio l’importante appuntamento europeo. Lo confermano le dichiarazioni di Oscar Lasagni e di Andrea Nucci durante la conferenza stampa.

Il tecnico è soddisfatto del percorso compiuto dai suoi ragazzi in avvicinamento alla doppia sfida europea e ritiene che domani i valori in campo siano simili. “La squadra è pronta nonostante abbiamo avuto delle difficoltà nel viaggio (quasi quattro ore di ritardo rispetto al programma iniziale, ndr). Siamo pronti come l’anno scorso, quando abbiamo fatto una bella partita. Siamo carichi, la squadra si è allenata bene e non ci siamo quasi mai fermati dalla fine del campionato. Non abbiamo problemi fisici, stiamo tutti bene, sono sicuro che faremo un’ottima partita.

L’Engordany? Ho visto dei video, hanno sempre giocato col 4-3-3, sono tutti forti fisicamente come tutte le squadre in Europa. Siamo vicini alla Spagna e fanno del possesso palla. Sono un’ottima squadra, vediamo, ce la giocheremo alla pari come abbiamo fatto l’anno scorso”.

L’obiettivo dell’allenatore è chiaro: “Io spero sempre di segnare fuori casa, di fare almeno un gol. Credo che abbiamo le potenzialità di fare bene a anche di vincere qua, penso che siamo sullo stesso livello loro. Spero, comunque vadano le cose, di tenere in piedi la qualificazione o con un pareggio o con un gol segnato, che sarebbe ottimale per noi”.

È intervenuto anche il capitano Andrea Nucci, che a nome della squadra ha espresso ottimismo: “Nella nostra prima competizione che abbiamo fatto eravamo meno consapevoli della nostra forza, quindi era vista come un’opportunità di andare a giocare fuori dal contesto sammarinese. Quest’anno, come l’anno scorso, abbiamo la consapevolezza di poter fare qualcosa di importante. Abbiamo poche informazioni sugli avversari, alcuni hanno giocato anche nel Boca Juniors ma questo deve essere di stimolo per noi”.

Rifinitura in corso, Lasagni: “Siamo carichi”

È il giorno della vigilia di UE Engordany – Folgore, gara di andata del turno preliminare di Europa League. La squadra di San Marino è giunta nel pomeriggio ad Andorra e ha effettuato la rifinitura nel campo che domani sera alle 20:00 ospiterà la partita.

Il tecnico Oscar Lasagni è soddisfatto del percorso compiuto dai suoi ragazzi in avvicinamento alla doppia sfida europea e ritiene che domani i valori in campo siano simili.

“La squadra è pronta nonostante abbiamo avuto delle difficoltà nel viaggio (quasi quattro ore di ritardo rispetto al programma iniziale, ndr). Siamo pronti come l’anno scorso, quando abbiamo fatto una bella partita. Siamo carichi, la squadra si è allenata bene e non ci siamo quasi mai fermati dalla fine del campionato. Non abbiamo problemi fisici, stiamo tutti bene, sono sicuro che faremo un’ottima partita.

L’Engordany? Ho visto dei video, hanno sempre giocato col 4-3-3, sono tutti forti fisicamente come tutte le squadre in Europa. Siamo vicini alla Spagna e fanno del possesso palla. Sono un’ottima squadra, vediamo, ce la giocheremo alla pari come abbiamo fatto l’anno scorso”.

L’obiettivo dell’allenatore è chiaro: “Io spero sempre di segnare fuori casa, di fare almeno un gol. Credo che abbiamo le potenzialità di fare bene a anche di vincere qua, penso che siamo sullo stesso livello loro. Spero, comunque vadano le cose, di tenere in piedi la qualificazione o con un pareggio o con un gol segnato, che sarebbe ottimale per noi”.

Domani la Folgore parte per Andorra

Ormai ci siamo: domani mattina alle 10:30 la Folgore parte alla volta di Andorra. Ritrovo a Dogana e volo Charter da Rimini alle 13:00 il programma per giungere nel piccolo stato europeo in vista della sfida di andata del turno preliminare di Europa League contro l’UE Engordany. La squadra di Oscar Lasagni effettuerà una rifinitura domani sera dalle 20 alle 21 per definire gli ultimi dettagli della gara di andata del preliminare programmata per giovedì sera alle 20:45.
Questa la rosa che prenderà parte al doppio impegno europeo:
Portieri: Filippo Giannelli, Giuseppe Taddei, Marco Temeroli.
Difensori:  Cristian Brolli, Manuel Iuzzolino, Nicola Marini,  Manuel Muccini, Luca Righi, Roberto Rosini, Francesco Sartori, Umberto Semeraro, Fabio Sottile.
Centrocampisti: Riccardo Aluigi, Luca Bezzi, Marco Domeniconi, Lorenzo Dormi, Andrea Nucci, Stefano Sacco.
Attaccanti: Imre Badalassi, Marco Bernardi, Alessandro Bianchi, Achille Della Valle, Antonio Gravina, Ramiro Lago, Nicolò Venerucci.

Presentate le gare europee delle sammarinesi a Forlì

Nella sala stampa dello stadio Tullo Morgagni si è svolta la conferenza stampa sulle gare europee che verranno disputate sul campo del Forlì. Organizzata in coordinazione tra il Forlì Calcio e la FSGC, la presentazione ha avuto lo scopo di sensibilizzare la stampa locale per coinvolgere il più possibile i cittadini.

Il primo ad intervenire è stato Gianfranco Cappelli, futuro presidente dei galletti che entrerà in carica da lunedì prossimo: “Siamo grati alla FSGC per l’opportunità concessa di assistere alla Europa League e forse anche alla Champions. Il nostro stadio rispetta gli standard richiesti dalla UEFA e possiamo aprire il campo anche ad altre squadre che volessero giocare in futuro. Attualmente il San Marino Stadium è indisponibile per il rifacimento del manto erboso in vista delle partite degli Europei 2019 under 21. Vi chiedo di darci una mano ad avvicinare lo sportivo forlivese a queste partite così importanti”.

Si riallaccia alla necessità di giocare fuori da San Marino anche Alberto Pacchioni, Direttore Generale della FSGC, che poi esprime anche gratitudine: “Tra le cose che la UEFA ci ha chiesto c’è il rifacimento del manto erboso. Abbiamo quindi scelto il campo di Forlì. Ringrazio il Presidente e il Forlì calcio per la disponibilità, siamo stati soddisfatti dell’impianto già dal primo sopralluogo”.

Elya Bonifazi, Match Manager della FSGC, ha invece illustrato il programma delle gare: “Ho fatto la mia carriera accademica proprio a Forlì e organizzare le partite qui è un onore. Giovedì cominciamo con Tre Fiori – Bala Town (Wal), giovedì prossimo ci sarà Folgore – Engordany (And), mentre attendiamo l’esito del mini torneo si Champions che vede impegnata la Fiorita a Gibilterra. In caso di vittoria si giocherà il primo turno di Champions qui a Forlì il 10 o l’11 luglio, altrimenti, in caso di sconfitta il 2 agosto in Europa League. Tutte le gare avranno inizio alle ore 20:45. Da domani scatta la prevendita, speriamo che i forlivesi accorrano numerosi. Noi abbiamo fatto di tutto per portare i tifosi sammarinesi e stiamo organizzando dei bus da San Marino”.

Si invitano perciò tutti i tifosi ad accorrere numerosi al Tullo Morgagni, soprattutto per Folgore – Engordany, che si giocherà giovedì 5 luglio alle 20:45: il calore dei supporter aiuterà la squadra di Falciano a scrivere un altro pezzo di storia.

Colorificio Sammarinese, un alleato della Folgore per vincere insieme

Folgore e Colorificio Sammarinese, ancora una volta insieme. Un binomio nato ormai molti anni fa ma che, con reciproca soddisfazione, unisce una delle più importanti aziende della Repubblica di San Marino al proprio territorio e dunque con la società che quel territorio rappresenta. Questo il messaggio che l’Amministratore Delegato Benedetta Masi ha inoltrato al club di Falciano:

Colorificio Sammarinese è sponsor della S.S. Folgore da decenni, per noi supportare questa società sportiva equivale a uno scambio proficuo di energie fra azienda e territorio. Colorificio crede da sempre nel ruolo educativo dello sport: lo sport forma i cittadini di domani, ne modella i caratteri attraverso l’impegno, abitua al rispetto delle regole e riconosce valore alla collaborazione, alla creatività e alla fantasia. Ma soprattutto insegna a vincere con onore e a perdere senza sentirsi persi. A voi l’augurio di diventare esperti di successi anche attraverso le difficoltà che incontrerete e saprete superare.
Benedetta Masi CEO