S.S. Folgore Calcio

News

S.S. Folgore Calcio > News

A fine stagione Oscar Lasagni non sarà più l’allenatore della Folgore

La S.S. Folgore Falciano Calcio comunica che al termine della corrente stagione calcistica si concluderà il rapporto di collaborazione con Oscar Lasagni. La società tutta ringrazia il tecnico per la professionalità, l’impegno e le competenze spese per la causa Folgore e ricorda con soddisfazione i due anni trascorsi insieme.
Per l’occasione la Folgore Calcio vuole augurare con sincerità al tecnico ogni più ampia e meritata fortuna per il prosieguo dell’attività sportiva.

S.S. Folgore Falciano Calcio

 

 

 

 

La Juvenes/Dogana ha vinto il terzo torneo AC&D Solutions

DOGANA – La Juvenes/Dogana ha vinto la terza edizione del torneo di calcio giovanile organizzato da AC&D Solutions che si è svolto oggi pomeriggio sul campo di Dogana. Sul sintetico dell’Ezio Conti, per l’occasione diviso in due campi, si sono ritrovati i giovani calciatori di Folgore, Serenissima, Gerardiana Monza e, appunto, Juvenes/Dogana, che hanno dato vita a sei partite avvincenti e giocate all’insegna della correttezza nei confronti dell’avversario e del divertimento.

Il presidente della Folgore Renato Capellini è molto soddisfatto di questa iniziativa: “Si è svolto per il terzo anno consecutivo il torneo giovanile AC&D Solutions, è stata una giornata splendida in termini di partecipazione sia dei genitori che ovviamente dei bambini. Quest’anno, a differenza degli anni scorsi, hanno partecipato tre squadre sammarinesi oltre alla Gerardiana di Monza, che arriva qua tramite il nostro sponsor. Colgo l’occasione per ringraziare AC&D Solutions ancora una volta per la sua vicinanza alla società e al calcio in generale”.

Il torneo ha entusiasmato anche i tecnici delle squadre partecipanti. Giuliano Colombini della Serenissima si esprime così: “Sono iniziative da fare sempre con i ragazzini. Le partite sono state molto tirate, le tre squadre di San Marino si conoscevano già tra di loro e quella che è venuta da fuori è una bella squadra. Queste opportunità è bene averle sempre con questi ragazzi perché per loro è stata una giornata bellissima”.

Alessandro Bizzocchi, responsabile del settore della Juvenes/Dogana, al di là del successo della sua squadra, è soddisfatto: “Un’iniziativa simpatica, che ha visto coinvolti una sessantina di bimbi. Molti di questi si conoscevano già perché si sono affrontati tante volte e poi ha fatto piacere incontrare una squadra nuova di Monza. Mi è sembrato di vedere delle partite sostanzialmente corrette, si sono arbitrati tra di loro, non ci sono stati episodi né da parte dei giocatori né da parte del pubblico e questo è importante. Il risultato è molto relativo, nel senso che può capitare a livello giovanile che la squadra che vince una volta poi perde, perché questi ragazzi sono in evoluzione, dipende dalla giornata. Ben vengano queste iniziative dove ci si può incontrare e far fare esperienza a questi giovani”.

L’unica formazione proveniente da fuori è stata la Gerardiana di Monza, invitata dagli organizzatori del torneo. Anche in questo caso il bilancio della trasferta è sicuramente positivo. Secondo Luca Fossati è stato “un bel pomeriggio di convivenza tra tutti i ragazzi, tutti insieme, si è visto del bel calcio, dei bei gruppi. Si è battagliato per vincere ed è stato bello. A questa età la cosa importante è che si viene a giocare a calcio per divertirsi e non per vincere, quello poi verrà per chi vorrà. I miei ragazzi si sono divertiti, spero anche gli altri”. Anche il collega Matteo Pedrali è dello stesso avviso: “Noi li educhiamo prima di tutto a rispettare l’avversario e poi sicuramente insegniamo anche qualcosa di calcio e cerchiamo di far vedere qualcosa di positivo e, come diceva anche il mister, cercare di vincere e dare sempre il massimo”.

Conferenza stampa Tre Fiori – Folgore

Venerdì sera il sintetico di Montecchio ospiterà uno degli eventi più attesi del calcio sammarinese, l’atto conclusivo di quella Coppa Titano che la Folgore ha conquistato per la prima, e finora unica volta, nel 2014-15. A quattro anni di distanza il club del presidente Renato Capellini si trova molto vicino ad alzare nuovamente al cielo il trofeo più antico della Repubblica. L’ultimo ostacolo, però, è rappresentato dal Tre Fiori, una squadra capace di eliminare La Fiorita ai quarti e la Libertas in semifinale.

“È una fortuna che l’attesa sia breve – è il primo commento del tecnico giallorossonero Oscar Lasagni -, “abbiamo recuperato tutti, forse anche Bicchiarelli. La stagione è stata lunga, è cominciata con l’Europa League in estate: per un pelo non siamo riusciti a passare il turno e invece loro (il Tre Fiori, ndr) ci sono riusciti. La finale è la più giusta per quello che si è visto”.

Riccardo Aluigi sostituisce all’ultimo il capitano Andrea Nucci, influenzato: “La Coppa Titano è sempre stata un pallino della società, ora che abbiamo raggiunto la finale dobbiamo crederci”. Il centrocampista, al rientro dopo la squalifica, è emozionato e promette il 100%: “Fisicamente stiamo bene, siamo pronti a dare il massimo”.

Per l’allenatore dei gialloblù Matteo Cecchetti “la doppia sfida in semifinale ci ha dato grande fiducia, non vediamo l’ora di giocare. In Coppa abbiamo incontrato il Fiorentino, la Fiorita e la Libertas e questo ci dà fiducia”. L’arrivo di Zaccardo è un colpo di mercato non indifferente per la squadra di Fiorentino e Cecchetti ne loda le qualità: “Cristian è una persona di grande umiltà, dà tanti consigli, non c’è stato nessun problema di inserimento”. 

“Al di là del giocatore, quello che mi ha fatto grande piacere è l’umiltà con cui ha approcciato il gruppo”, gli fa eco Andrea Compagno, attaccante prolifico e punto di riferimento del reparto avanzato.

Il conto alla rovescia è dunque cominciato: appuntamento venerdì a Montecchio alle 20:45.

Il bel gesto di Riccardo Monteduro premiato dal Comitato Nazionale Sammarinese Fair Play

© FSGC

Il Comitato Nazionale Sammarinese Fair Play in un comunicato si è complimentato con i giovani calciatori che si sono guadagnati un cartellino verde durante il campionato under 12. Si tratta di un riconoscimento che premia chiunque si renda protagonista di particolari gesti di correttezza in campo e nel rispetto dell’avversario. Tra i ragazzini premiati dal direttore di gara, figura anche Riccardo Monteduro della Folgore “per aver riferito che la palla era stata deviata in angolo da lui e quindi non era rimessa dal fondo come era stata assegnata dall’arbitro”. La società di Falciano vuole evidenziare questo bel gesto nella convinzione che il fair play rappresenti, specie a livello giovanile, un ottimo strumento educativo. Gli autori di tali gesti edificanti saranno premiati dal CNSFP con il “FAIR PLAY AWARD AL GESTO” il prossimo novembre, in occasione della “Terza edizione della Giornata Mondiale Fair Play”.

Umberto Semeraro e Lorenzo Dormi, comincia un nuovo ciclo con la Folgore

Lo 0-0 contro il Murata ha lasciato l’amaro in bocca in Nucci e compagni, che avrebbero potuto ottenere la vittoria, ma una gara all’attacco non è bastata per sbloccare il parziale di partenza. Ne parlano Umberto Semeraro e Lorenzo Dormi, tornati nei giorni scorsi a vestire la maglia giallorossonera dopo l’esperienza estiva della scorsa estate.

“Sono molto contento di essere tornato alla Folgore – esordisce l’ex granata –. Ho voluto fortemente questa squadra e sono voluto tornare, ce l’abbiamo fatta, ringrazio la Libertas per avermi concesso questa opportunità di tornare diciamo a casa. Spero di dare un contributo importante ai compagni. A partire dai magazzinieri fino al presidente sono tutte persone fantastiche: questa estate sono stato molto bene e già non rimanere per tutto l’anno un po’ mi è pesato, però l’importante è tornare a casa quindi sono contento”.

Semeraro torna poi sul pareggio contro i bianconeri: “Abbiamo avuto molta sfortuna sotto porta perché abbiamo concesso poche occasioni all’avversario, noi ci siamo mangiati qualche gol importante per andare in vantaggio però siamo uniti siamo un gran gruppo, si vede e ripartiamo da sabato prossimo (contro il Tre Fiori, ndr).

A cosa può puntare questa formazione? Per me la Folgore se la gioca per vincere il campionato, siamo una squadra forte, lo sappiamo e abbiamo tutte le carte in regola per arrivare in fondo, per arrivare nei traguardi prefissati dalla dirigenza ad inizio anno. Il mio obiettivo personale è arrivare più in alto possibile con questa squadra, che sia Europa League o Champions ma voglio centrare questo obiettivo con i miei compagni”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Lorenzo Dormi, che ha lasciato il Cosmos per abbracciare il progetto della società di Falciano: “La prestazione nostra penso sia stata buonissima perché sono partite difficili, toste da affrontare perché comunque il Murata era schiacciato dietro, forse dovevamo avere più pazienza, però queste sono sempre partite difficili. Peccato perché abbiamo giocato bene e meritavamo di vincere. Il gol era arrivato solamente che me l’hanno annullato – afferma riguardo alla rete non convalidata per fuorigioco nel primo tempo –, secondo me non era da annullare perché ero in posizione regolare”.

Anche Dormi torna all’esperienza già vissuta con la Folgore e spiega cosa lo ha spinto a tornare: “Quel mese che ho fatto in Europa sono stato benissimo, dopo sono andato al Cosmos e le cose non sono andate come dovevano andare e dopo ho deciso di venire qui, sapeva già cosa trovavo e mi trovo benissimo. L’obiettivo è giocare di nuovo in Europa, speriamo in un’altra Europa, quella più importante. Ce la possiamo giocare, la squadra è buona, dipende tutto da noi, le possibilità buone ce le abbiamo”.

Mauro Duca, ad di AC&D Solutions, diventa vice-presidente della Folgore. Tanti i progetti in cantiere

Non solo crescere  sotto il profilo sportivo ma anche curare la propria immagine, avvalendosi in ciò della tecnologia. Con questo intento la Folgore rilancia le proprie ambizioni e mette in atto un rinnovamento a 360 gradi, a partire dal proprio sito internet ma non solo. Tutto questo grazie alla stretta sinergia con AC&D Solutions, che da qualche anno supporta la società di Falciano e che ha in serbo importanti progetti. L’Amministratore Delegato di AC&D Mauro Duca è recentemente entrato nella dirigenza del club sammarinese rivestendo il ruolo di Vice-Presidente. Insieme al Presidente Renato Capellini, sta lavorando con la società per rendere concreti dei progetti sia a breve che a lungo periodo.
Innanzitutto l’azienda si è impegnata ad effettuare un restyling al sito internet della Folgore (www.folgorecalcio.com), per renderlo più accattivante e al passo coi tempi. Sempre in campo informatico-tecnologico si sta lavorando per mettere a punto degli strumenti che consentano di analizzare i dati relativi agli allenamenti e alle partite, come ad esempio i chilometri percorsi oppure l’esecuzione degli schemi. Ovviamente alcuni dati resteranno riservati allo staff tecnico, mentre altri potranno essere pubblicati per condividerli con i propri tifosi.
Anche il marketing e la comunicazione ricoprono in quest’ottica un ruolo chiave per la promozione della Folgore a San Marino e all’estero e anche in questo caso sono previste delle novità che verranno rese note nelle prossime settimane. Per quanto riguarda l’uso dei social, oltre alla pagina Facebook i tifosi potranno conoscere tutte le novità relative alla squadra anche tramite Instagram e Twitter, che a breve verranno ufficialmente lanciate.

Andrea Contato carica la Folgore: “Quest’anno possiamo raggiungere grandi obiettivi”

Andrea Contato è un giocatore molto importante per la Folgore futsal. Il giovane, classe 1998, è entrato nel mondo del calcetto dopo una prima parte di carriera nel calcio a 11, ambientandosi subito bene e soprattutto dimostrando un potenziale importante. “Un ottimo inizio di stagione – commenta il laterale -, sono arrivato quest’anno, però penso che comunque il gruppo si sia compattato molto. Questa cosa, oltre a quello che ha fatto il mister, penso che ci abbia aiutato a raggiungere questi risultati molto positivi rispetto a quello che si era fatto l’anno scorso. Cosa è cambiato? La compattezza del gruppo e il fatto che un mister sia riuscito ad influire sul gruppo con le sue idee”, ribadisce Contato.

Oltre all’allenatore Fabio Traviglia, sono risultati decisivi gli innesti di Massimiliano Bernardi, Nicola Giorgini e, appunto, Andrea Contato. Il ventenne però è umile: “Soprattutto Bernardi e Giorgini, non dico che io sia stato decisivo, però ho contribuito alla crescita del gruppo. Sono contento perché ho estrapolato le mie potenzialità per aiutare il gruppo e sono contentissimo, almeno sono riuscito a raggiungere degli obiettivi che con la Folgore a 11 non ero riuscito ad vivere da protagonista.

Ho fatto quattro gol, sono sicuro di poter fare molto di più. Ho bisogno di più sicurezza in me stesso ma ho fatto una buona prima parte di campionato e so che posso fare molto di più nel corso della seconda parte che porta ai playoff. Non mi interessa fare chissà quanti gol, però voglio almeno contribuire a livello di assist, di difesa e a livello complessivo e di riuscire a portare questa squadra alla vittoria di un possibile campionato e di una possibile Coppa”.

La Folgore è andata alla pausa forte del secondo posto nel girone A dietro al Fiorentino e i playoff sono alla portata: “In campionato abbiamo detto la nostra, nessuno se lo aspettava. Avevo già detto l’anno scorso ad alcuni dei miei compagni che sarebbe stato un obiettivo possibile perché a questi livelli basta poco per arrivare a grandi obiettivi e quest’anno sono molto possibili”.

Folgore Futsal, Mirko Sarti annuncia i colpi di mercato

La stagione di futsal è ferma per la pausa invernale e riprenderà in febbraio. Chi invece sta lavorando è Mirko Sarti: il direttore sportivo della Folgore è attivo sul mercato per rinforzare ulteriormente una formazione che finora ha sorpreso tutti. “Non c’è bisogno di stravolgere la squadra – spiega il ds – perché alla fine meglio di così non si poteva fare. Andremo a prendere un portiere (Lorenzo Bizzocchi, proveniente dal Faetano, ndr), perché praticamente abbiamo solo Otta (Mirko Ottaviani, ndr), poi prenderemo Edoardo Menghini, un ragazzo 2003 molto bravo che è nel gruppo e ci sta molto bene, crescerà e in futuro potrà essere un buon giocatore. Siamo anche in trattativa con un pivot, a noi serve davanti uno che dia il cambio a Gennari (Alessandro Gennari, ndr).

Nessuno se le aspettava tutte queste vittorie e poi soprattutto abbiamo un gioco molto evoluto, nel senso che costruiamo molto davanti e perciò è una sorpresa anche per me. Noi pensavamo di fare dei buoni risultati, lottando per i playoff e invece ci siamo dentro. Logicamente la matematica ancora non dice che siamo ai playoff ma siamo molto vicini al traguardo”.

Il 2019 si aprirà con le prime cinque giornate di Futsal Cup, una competizione nuova nella quale tutti partono da zero, motivo per cui è necessario partire subito bene. Per Sarti però la priorità è il campionato: “È inutile nasconderci, il nostro obiettivo è andare ai playoff, terzi, secondi o primi non lo so, ma ripeto il nostro obiettivo adesso è andare ai playoff in campionato. Noi visto che abbiamo dimostrato di essere competitivi in campionato vorremmo andare ai playoff anche in Coppa, ci proviamo. La società non ci ha imposto niente, ci ha chiesto di fare un’ossatura per i prossimi anni e perciò l’obiettivo è andare ai playoff in campionato”.

Quest’anno il Fiorentino a detta di molti è la squadra favorita, perché ha molti giocatori forti ed esperti. La Folgore è invece un’outsider ma si giocherà comunque le proprie carte: “Io credo che potremmo andare molto lontano, vincere non lo so perché c’è una squadra molto forte come il Fiorentino che è stato costruito per vincere. Loro sono costretti a vincere, noi no e questo potrebbe essere un vantaggio nostro. Per il resto siamo contenti, questa è una sorpresa per tutti, dobbiamo continuare su questa strada, in futuro potremmo avere delle grosse soddisfazioni”.

Massimiliano Bernardi, capocannoniere con 21 gol: “Ho fatto il possibile per la squadra”

Massimiliano Bernardi è il capocannoniere del campionato sammarinese di futsal. Con 21 reti l’universale ha letteralmente trascinato la Folgore alla conquista di ben 30 punti sui 33 disponibili. “Ho fatto il possibile per la squadra. Ho fatto 21 gol, non è solo grazie a me ma anche grazie alla squadra. Avevo fatto una scommessa con Mirko (Sarti, il ds, ndr) che ne avrei fatti 15, ne ho fatti sei in più, ho vinto io! (ride, ndr)”.
Massimiliano, Max per gli amici, ha sempre fatto parte della squadra di Falciano e solo a settembre è passato dal calcio al futsal, in ritardo di un anno per problemi burocratici. “Io sono sempre stato della Folgore, fin dalle giovanili ero nel calcio a 11. Volevo smettere perché mi ero stancato e sono rimasto qua alla Folgore, legato a vita. L’anno scorso dovevo far parte della squadra ma ero tesserato nel calcio a 11 e non hanno potuto tesserarmi, mi sono allenato comunque per capire come funzionava il calcio a 5 e quest’anno ero già pronto”.
La seconda parte di stagione comincerà in febbraio con la Futsal Cup, per cui sarà molto importante partire con il piede giusto. Il ventunenne ne è consapevole e spiega che la Folgore può andare avanti in entrambe le competizioni, per poi concentrarsi su se stesso e sul rapporto con l’allenatore. “La Folgore potrà puntare ai playoff anche in Coppa. La prima col Fiorentino sarà molto difficile però ce la possiamo fare. Obiettivi personali? Spero di fare altri 21 gol. Traviglia? È un grande, è bravissimo sia fuori dal campo che in campo durante gli allenamenti e le partite”.

Al Bar Amici la Folgore festeggia la fine del 2018

Ieri sera al Bar Amici di Rovereta si è svolta la consueta cena di Natale della Folgore, un momento conviviale per festeggiare insieme gli ultimi successi, in particolare la grande rimonta in Coppa Titano contro il Cosmos di domenica scorsa.
Il Presidente Renato Capellini ha rivolto un breve discorso alla squadra: “Io volevo ringraziare tutti voi perché in questi anni che abbiamo passato insieme mi rendo sempre più conto che abbiamo fatto un gruppo veramente forte, quindi sicuramente avremo dei risultati ancora più importanti di quelli che abbiamo ottenuto. Grazie a tutti, auguri a voi e alle vostre famiglie!”. Auguri rivolti anche a Mauro Duca, che non è potuto essere presente alla cena. L’amministratore delegato di AC&D Solutions sta perfezionando l’entrata nel direttivo della Folgore e dalla collaborazione tra il club e l’azienda informatica stanno nascendo progetti importanti per il prossimo futuro.
Ieri sera è stata anche l’occasione per presentare i nuovi giocatori che da gennaio entreranno a tutti gli effetti a far parte della squadra di Falciano: si tratta degli ex Umberto Semeraro, Luca Rossi e Lorenzo Dormi, ai quali vanno aggiunti Matteo Serafini, Stefano Lessi, Piergiorgio Altissimi e Stefano Sartini.
La Folgore, oltre ad AC&D Solutions, ringrazia anche gli altri main sposor, Colorificio Sammarinese e Game People per il concreto supporto nella costruzione di una squadra che sia sempre in linea con le aspettative della società e augura a tutti buon Natale e sereno 2019.