S.S. Folgore Calcio

News

S.S. Folgore Calcio > News

12′ giornata di campionato, Folgore – Domagnano si recupera martedì sera

Le abbondanti precipitazioni nevose che ieri pomeriggio hanno imbiancato la Repubblica hanno costretto a rivoluzionare il programma della dodicesima giornata di campionato. Le quattro gare in programma sabato pomeriggio sono infatti state posticipate a martedì e mercoledì sera: l’importante test della Folgore contro il Domagnano si gioca quindi martedì prossimo, esattamente come il big match di giornata Libertas – Tre Penne, mentre il giorno successivo scendono in campo Cailungo – La Fiorita e Virtus – Faetano.

Confermato invece il programma di domenica, anche se solo una partita non ha subito variazioni: si tratta di Murata – Cosmos, vinta dalla formazione di Serravalle grazie ad un gol di

Read More

10′ giornata dimezzata dal maltempo

La decima giornata di campionato, valevole per la terza della fase ad intergirone, verrà ricordata per il maltempo che ha colpito la Repubblica nella giornata odierna. A farne le spese le tre partite in programma, Folgore – Cosmos, Tre Penne – Tre Fiori e Cailungo – Faetano, tutte rinviate.

Nel girone della Folgore ne approfitta la Libertas, impostasi con un netto 4-0 sul San Giovanni (Rossi, doppietta di Casadei e Morelli), per balzare al comando. Gli altri risultati sono invece favorevoli alla squadra di Falciano, visto che Virtus, Fiorentino e Murata sono uscite sconfitte e, quindi, non hanno mosso la loro classifica.

Non è ancora ufficiale la data dei recuperi, ma è probabile che si giochi una delle prossime sere, verosimilmente martedì o mercoledì, per non condizionare il calendario.

Read More

Folgore – Cosmos rinviata per pioggia

Folgore – Cosmos, valevole per la decima giornata di campionato, è stata rinviata per pioggia. Inizialmente programmata a Montecchio alle 15:00, la partita è stata spostata a Dogana alle 15:30. Le copiose precipitazioni, tuttavia, hanno costretto il direttore di gara Avoni, d’accordo con i due capitani Andrea Nucci e Roberto Neri, a decretare il rinvio della gara dopo il terzo sopralluogo.

Ramiro Lago come Maxi Rodriguez: “È stato uno dei miei gol più belli”

Ramiro Lago è stato sicuramente l’uomo partita di Featano – Folgore di sabato scorso ma non solo, visto che il suo gol del definitivo 0-2 è destinato a diventare uno dei più belli della stagione. L’ex Pennarossa spiega così come sia potuto nascere il raddoppio: “L’azione era inaspettata, perché la palla era lunga, un po’ difficile da controllare. Ero convinto in realtà di andare verso fuori e fare il cross ma mi è venuto in mente di rientrare e la palla mi è rimasta lì”. Sinistro al volo dalla trequarti destra, parabola che non lascia scampo a Lelli e si insacca sul secondo palo, una prodezza che Lago si ricorderà a lungo: “È uno dei mei gol più belli, non solo per il contesto della partita, perché dopo che è successo quando ho parlato con gli amici mi hanno detto: “Il gol tuo è uguale a quello di Maxi Rodriguez, quello segnato dall’Argentina ai mondiali 2006 contro il Messico”. Io non mi ricordavo, ma quando l’ho guardato, ho visto che l’azione non è uguale ma molto simile ed è stato sicuramente uno dei più belli”.

Oltre alla qualità, la rete è stata decisiva anche sotto il profilo quantitativo, perché ha messo in sicurezza il punteggio, portando a due le lunghezze di vantaggio a pochi minuti dal termine. “È stato decisivo dal punto di vista numerico. Eravamo contati, abbiamo avuti tanti giocatori infortunati e squalificati ed è stato uno svantaggio per noi. Poi certamente è stato un merito assoluto di Bicchiarelli, che ha fatto due paratone, una nel primo tempo e una nel secondo: pur avendo segnato quel gol, non sarebbe servito a niente, perché senza la sua presenza in porta, che ci ha dato una mano enorme, magari finiva 2-2”.

Oltre agli squalificati Berardi, Semprini e Nucci, la lunga lista degli indisponibili ha forzato le scelte e molti si sono dovuti adattare: “Alcuni giocatori, come Luca Bezzi e Stefano Sacco, hanno fatto una partita in un ruolo diverso da quello che sono abituati a fare e questo significa tanto per la squadra, anche perché è dall’inizio del campionato che non abbiamo avuto la possibilità di fare 2-3 partite con gli stessi giocatori e questo il gruppo lo sente e anche il mister: durante la settimana prova certi schemi e ovviamente ogni giocatore ha una qualità e una tecnica diversa dall’altro e si compensano dentro il campo, però durante gli allenamenti quando uno prova certi schemi vengono fuori in una maniera diversa. È vero che ci si ritrova il sabato o la domenica con tanti giocatori diversi e tanti schemi che uno prova e non può concludere e alla fine diciamo che si fa un po’ più dura. Dal quel punto di vista la quadra ha reagito in una maniera ottima, sapendo come e quando fare le azioni e cercando di sostituire quelle qualità e quel modo di giocare dei giocatori che sono mancati alla squadra”.

Questo spirito di sacrificio va mantenuto anche nei prossimi impegni, a partire dalla gara di domenica prossima contro il Cosmos: “Io penso che dipenda solamente da noi, il Cosmos è una squadra tosta, davanti hanno qualità ed è una squadra che è stata come il Cailungo all’inizio: magari si chiude dietro o va tutta in avanti, però sempre in blocco. Normalmente, giocano con il 4-4-2 tattico, non sarà facile. Noi certamente ci teniamo a fare meglio, abbiamo in condizione giocatori che sicuramente rientreranno e che erano mancati nella partita scorsa. Speriamo che la prestazione sia un punto molto più positivo, poi durante la partita può succedere di tutto: uno può fare una partita migliore di quella di domenica scorsa o può fare una partita in cui non è andato tutto bene. Speriamo che siamo tutti al completo e al massimo, per dare la prestazione migliore possibile”.

La classifica è positiva, con sei punti di margine sul Cailungo, quarto, e a sole due lunghezze dal Tre Fiori, primo nel gruppo B. L’attaccante però avverte: “Ci sono tanti che pensano come finirà addirittura ai playoff, io vedo invece che questo campionato è molto equilibrato, che noi oggi possiamo avere 16 punti e 6 punti di vantaggio sul Cailungo, tra 2 o 3 partite ti capita magari che non è più così, visto che tante squadre adesso si sono attrezzate bene, hanno migliorato la prestazione e ogni allenatore che prende la squadra cerca di dare il meglio. L’anno scorso c’erano solamente tre squadre, La Fiorita, la Folgore e il Tre Penne, le uniche tre forti che facevano veramente la differenza, infatti ci sono stati un sacco di punti di differenza. È una situazione completamente diversa da quest’anno: oggi sta andando bene però dobbiamo stare attenti, perché una può perdere contro tutte e vincere contro tutte, come abbiamo visto fino adesso”.

Giacomo Santi

La Folgore aggancia la Libertas al secondo posto

In attesa del posticipo delle 19:00 tra Tre Fiori e Pennarossa, la Folgore ha una certezza: secondo posto raggiunto in virtù del ko della Libertas, fermata da un sorprendente Domagnano. La doppietta di Nicolò Angelini, unita al terzo gol di Davide Venerucci, infatti, permette ai giallorossi di avere ragione dei granata, a segno con Perrotta per il provvisorio 1-1 e nel finale con Davide Simoncini, per il definitivo 3-2. Con il successo per 2-0 sul Faetano di ieri pomeriggio firmato Savioli – Lago, la squadra di Lasagni aggancia la formazione di Borgo Maggiore al secondo posto dietro il Tre Fiori. I gialloblù di Fiorentino escono a sorpresa sconfitti dal posticipo da una rete di Colagiovanni, che regala il prestigioso successo al Pennarossa, in inferiorità numerica per gran parte della partita.

Read More

Campionato, al via la nona giornata!

 

Torna nel fine settimana il campionato sammarinese, che riprende dalla seconda giornata della fase ad intergirone. La Folgore è attesa da un ultimo mese di gare prima della pausa natalizia molto importante, che può significare tanto per la classifica del campionato e in ottica qualificazione ai quarti di Coppa Titano. Si comincia domani pomeriggio al Federico Crescentini di Fiorentino, dove la squadra di Falciano affronta il Faetano, per proseguire nelle due domeniche successive contro Cosmos e Juvenes/Dogana e concludere contro il Domagnano sabato 9 dicembre. L’ultimo atto del 2017 è però riservato alla Coppa Titano, con la Folgore che in caso di successo sul San Giovanni potrebbe compiere il passo determinante per la qualificazione anticipata ai playoff. Cinque partite da non sottovalutare, anche perché la

Read More

6′ giornata, cambia la capolista nel girone B

L’uno-due vincente di Nicolò Venerucci e Ramiro Lago porta altri tre punti alla Folgore, che con questo netto successo sul Murata sale al terzo posto, approfittando del turno di riposo osservato dal Cailungo. La partita, posticipata alle 19:00 di sabato per la concomitanza del Rally Legend, è stata preceduta dal big match di giornata tra Libertas e Tre Fiori, vinto dai granata in rimonta. Alla rete di Marco Bernacci, infatti, rispondono Gian Luca Morelli e Simone Rossi ribaltando il punteggio la squadra di Borgo Maggiore infligge la prima sconfitta stagionale ai gialloblù e torna al primo posto del girone.

L’altro anticipo di giornata, giocato venerdì sera, va alla Virtus, che ottiene i primi tre punti in campionato grazie alla rete di Raul Ura, che vale il sorpasso dei neroverdi nei confronti del Fiorentino, rispettivamente a 4 e 3 punti.

Nel gruppo A comanda sempre il Tre Penne, che dilaga contro il San Giovanni (4-1), mentre il Pennarossa deve accontentarsi del pari (3-3) al termine di una sfida spettacolare con il Faetano. Al secondo posto, i biancorossi vengono affiancati a quota 10 punti dal Domagnano, vittorioso sulla Juvenes/Dogana (3-2) e da un sorprendente Cosmos, capace di travolgere i campioni in carica della Fiorita (3-0), ora scivolata al sesto posto a tre punti dal quarto.

La prossima giornata, l’ultima del girone di andata, si gioca il prossimo week end, con quattro partite sabato e tre domenica. La Folgore è attesa dall’impegno contro il Fiorentino, un’occasione ghiotta per approfittare del riposo osservato dalla Libertas, mentre il Tre Fiori deve vedersela con il Cailungo, ancora con la porta inviolata. Completa la giornata Virtus-Murata, mentre nell’altro girone le partite sono Faetano-Juvenes/Dogana, San Giovanni-La Fiorita, Tre Penne-Cosmos e Domagnano-Pennarossa.

 

L’AC&D Solutions diventa main sponsor

La Folgore ha rinnovato l’accordo di partnership con l’AC&D Solutions, che da quest’anno diventa anche main sponsor, aumentando il proprio sostegno nei confronti della società di Falciano. Non solo economico, come vuole precisare l’amministratore della società che offre servizi informatici, Mauro Duca: “Noi da quest’anno abbiamo deciso di contribuire in maniera un po’ più determinante al rapporto con la Folgore, diventiamo main sponsor e questa cosa ci riempie di orgoglio, l’abbiamo cercata in maniera molto forte e l’abbiamo realizzata. Sono alcuni anni che partecipiamo alle iniziative della Folgore e speriamo di continuare nel futuro. È un connubio che ci piace molto. Al netto delle iniziative, anche l’anno scorso abbiamo realizzato un torneo con il settore giovanile, abbiamo portato una squadra di Monza a giocare con i ragazzini della Folgore un triangolare e quest’anno lo ripeteremo, ci sarà il secondo trofeo che vogliamo

Read More

5′ g di campionato, la Folgore accorcia sulle fuggitive

La quinta giornata di campionato, disputata dopo la sosta, assegna il big match alla Folgore, capace di superare la Libertas capolista grazie alla rete ad inizio ripresa di Michael Angelini. Tre punti importanti per la squadra di Falciano, che resta in scia del terzo posto, confermato da un Cailungo trascinato da Pietro Collini, assoluto protagonista nella partita contro il Murata e autore di tutte e cinque le reti che mandano ko i bianconeri. Approfitta invece della sconfitta della Libertas il Tre Fiori, in vetta solitaria nel girone B  in seguito alla vittoria contro la Virtus che contribuisce a mantenere la squadra di Fiorentino a punteggio pieno. Dopo il gol di Badalassi e il momentaneo pari di Seck, le reti decisive per il sorpasso in vetta portano la firma di Tamagnini ed Andreini.

Nel girone A, invece, il Tre Penne torna a comandare grazie alla vittoria in rimonta contro il Faetano, a scapito del Pennarossa, fermato sullo 0-0 dal Cosmos. La lotta per il terzo posto è entusiasmante e, dopo la larga vittoria del Domagnano contro il San Giovanni e il successo a sorpresa della Juvenes/Dogana sulla Fiorita, vede ben quattro squadre – Cosmos, Faetano, Domagnano e Fiorita – appaiate a quota 7. Segue la Juvenes a due lunghezze di distacco ma in ripresa e dunque intenzionata ad inserirsi nella corsa al terzo posto.

5′ giornata:

Libertas – Folgore 0-1

Cosmos – Pennarossa 0-0

Domagnano – San Giovanni 5-1

Murata – Cailungo 0-5

La Fiorita – Juvenes/Dogana 1-3

Faetano – Tre Penne 1-3

Tre Fiori – Virtus

Riposa: Fiorentino

 

6′ giornata (20-21-22 ottobre):

Virtus – Fiorentino

Libertas – Tre Fiori

Cosmos – La Fiorita

San Giovanni – Tre Penne

Murata – Folgore (21 ottobre ore 19:00 a Dogana)

Juvenes/Dogana – Domagnano

Pennarossa – Faetano

Riposa: Cailungo

 

Classifica

Girone A

Tre Penne 10

Pennarossa 9

Cosmos 7

Faetano 7

Domagnano 7

La Fiorita 7

Juvenes/Dogana 5

San Giovanni 1

 

Girone B

Tre Fiori 12*

Libertas 10

Cailungo 9

Folgore 7*

Fiorentino 3*

Virtus 1*

Murata 0*

* una partita in meno

 

 

Lasagni: “Con la Libertas una partita difficile”

Sabato pomeriggio riprende il campionato dopo la sosta per gli impegni della Nazionale nelle qualificazioni ai Mondiali e la Folgore è attesa dalla Libertas in un match equilibrato e importante.

“La pausa è venuta nel punto cruciale – afferma l’allenatore Oscar Lasagni – perché venivamo da tre partite in sette giorni. In difesa siamo contati per gli infortuni di Muccini e Genestreti, dopo la sosta dovrebbero rientrare a pieno regime Rossi e Domeniconi. Partiamo carichi e consapevoli che affrontiamo una partita difficile”.

La Folgore ha forse in parte deluso le aspettative, ma per il tecnico i suoi giocatori non devono dimostrare nulla: “Non ho bisogno della partita con la Libertas per capire il valore della mia squadra perché ha un valore molto alto; c’è stato un piccolo ricambio rispetto agli altri anni: abbiamo dato via dei giocatori che hanno fatto bene e hanno vinto, come Perrotta ed Hisch. La Libertas l’anno scorso ha fatto i playoff, ha aggiunto giocatori validi perché ha costruito un’ottima squadra che ha tutte le potenzialità per giocarsi i playoff anche quest’anno. Ma ripeto, la mia squadra ha tutte le carte in regola per giocarsi la vittoria di campionato o di Coppa.

Abbiamo avuto un ricambio: nell’undici titolare ci sono cinque-sei facce nuove, in più su quattro partite due le abbiamo vinte, una pareggiata e una persa con il Tre Fiori giocando per mezzora in dieci, prendendo due traverse e sbagliando un paio di occasioni clamorose. Forse nell’ultima contro la Virtus abbiamo vinto e non convinto ma la situazione non è così catastrofica come alcuni vogliono far passare. Dobbiamo migliorare il gioco, ma piano piano, abbiamo fatto la preparazione per arrivare più avanti possibile per poi mantenerla fino ai playoff. Ho un ottimo rapporto sia con i giocatori che con la società, andiamo avanti con il nostro progetto; qualcuno adesso ci critica, quando inizieremo a vincere accetteremo anche i complimenti.

Cosa aspettarsi quindi dalla partita di sabato? Una grossa prestazione dai miei giocatori, dobbiamo giocare sapendo che siamo un’ottima squadra, poi vediamo se gli episodi sono a nostro favore o no. Se alla fine la Libertas vince perché è più in forma di noi complimenti a loro”.

Giacomo Santi