S.S. Folgore Calcio

Futsal

S.S. Folgore Calcio > Futsal

Quarti di finale di Futsal Cup, Folgore 4 – 6 Tre Penne

FOLGORE – TRE PENNE 4-6 (3-3)
Marcatori: 2’ pt Francesconi, 6’ pt, 11’ st Dominici, 18’ pt Burgagni, 19’ pt Zamboni, 21’ pt, 26’ pt, 23’ st Bernardi, 1’ st, 5’ st Boschi

FOLGORE: Bizzocchi, Mainardi, Bernardi, A. Gennari, Contato.
A disp.: Conti, Allasia, Tassitano, Giorgini, Zanchi, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

TRE PENNE: Bollini, Zanotti, Francesconi, Boschi, Dominici.
A disp.: Burgagni, Carlucci, Fantini, S. Gennari, Guidi, Rattini.
All.: Gabriele Cellarosi

Arbitro: D’Adamo
Assistenti: Zanotti – Ilie
Ammoniti: A. Gennari (F); Dominici (TP).
Espulso: Dominici al 24’ st per doppia ammonizione

FIORENTINO – La Folgore esce dalla Coppa con un pizzico di delusione: contro il Tre Penne non basta una grande rimonta (da 0-3 a 3-3), il club di Città allunga di nuovo nella ripresa e vince 6-4. I playoff della Futsal Cup chiudono la stagione e la formula ad eliminazione diretta non ammette passi falsi. 

Dopo appena due minuti si sblocca il punteggio con un tiro di Francesconi che Bizzocchi non riesce a respingere. Il portiere partito titolare alza subito bandiera bianca per un problema alla schiena e Ottaviani deve prendere il suo posto. Dal capitano biancazzurro parte il contropiede del raddoppio, con assist centrale per Dominici. Massimiliano Bernardi va molto vicino al gol che dimezzerebbe lo svantaggio ma l’inizio del quarto di finale resta difficile, perché il Tre Penne recupera palla a centrocampo e in contropiede fa male. Burgagni infatti si tuffa letteralmente in porta e allarga in divario. Immediata, arriva la risposta di Federico Zamboni, autore di un’azione personale sulla sinistra e di un preciso diagonale, e così la gara rasta aperta. In pochi minuti si materializza una rimonta che pochi avrebbero immaginato: due lampi di Massimiliano Bernardi – tocco sul primo palo il primo e controllo e tiro il secondo – mandano le squadre al riposo in perfetta parità. L’inizio della ripresa però vanifica gli sforzi e costa caro ai ragazzi di Traviglia, che vengono colpiti dalla doppietta di Boschi e dalla seconda rete di serata di Dominici. Questa volta manca la forza per accorciare e quando Bernardi va a segno il tempo per recuperare è ridotto. Non è sufficiente nemmeno l’uomo in più per l’espulsione di Dominici: il Tre Penne vince 6-4 e accede alle semifinali.

Per la Folgore la stagione si chiude comunque in maniera più che positiva, con i playoff centrati in entrambe le competizioni e un rendimento ben al di sopra delle aspettative di inizio stagione.

Playoff di campionato, Folgore 4 – 0 Tre Fiori

FOLGORE – TRE FIORI 4-0 (1-0)
Marcatori: 11’ pt, 8’ st, 10’ st Bernardi, 3’ st Zanchi

FOLGORE: Ottaviani, Zanchi, Mainardi, Bernardi, Gennari.
A disp.: Conti, Contato, Pelliccioni, Giorgini, Bizzocchi, Menghini, Allasia, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

TRE FIORI: Lonfernini, Sammarini, Muscioni, Santi, Stolfi.
A disp.: Longoni, Bugli, Manzaroli, Agostini, Casadei, Burgagni.
All.: Massimiliano Spada

Arbitro: La Rosa (Mlt)
Assistente: Tonelli – Abela (Mlt)
Note: Giorgini colpisce il palo su un calcio di rigore al 22’ st 

FIORENTINO – La Folgore si prende una bella rivincita sul Tre Fiori estromettendolo dai playoff del campionato di futsal. Undici giorni dopo la beffa ai calci di rigore, la squadra di Fabio Traviglia gioca una partita spettacolare e porta a casa con autorità il vantaggio ottenuto nei primi minuti. Questa volta il gol iniziale di Massimiliano Bernardi, autore di una tripletta, regge, nel secondo tempo il divario aumenta fino al 4-0 che fa continuare il sogno dei giallorossoneri.

La squalifica di Michael Simoncini, a segno due volte nel precedente della fase finale, è decisamente importante. Il Tre Fiori si fa vivo con Stolfi e crea pericoli in contropiede ma è sbilanciato in avanti sulla contro-offensiva che nasce da Giorgini e si conclude con la finta di Bernardi a mettere fuori causa Lonfernini. L’autore del vantaggio e lo stesso Giorgini danno spettacolo e con alcuni tocchi precisi mettono in seria difficoltà i gialloblù.

Il raddoppio arriva in avvio di ripresa con la magia di Alberto Zanchi da posizione molto defilata dentro l’area, parabola perfetta sotto l’incrocio dei pali. La conclusione da applausi spezza la partita e spalanca alla Folgore ampi spazi per andare in porta. Bernardi non si fa quindi pregare e in due minuti batte altrettante volte a rete, prima con un diagonale e poi con un bel tiro a giro sul secondo palo. Le occasioni per aumentare ancora di più il divario sono diverse, su tutte il calcio di rigore che Nicola Giorgini manda sul palo. In una serata come questa, però, gli errori si possono perdonare visto il grande vantaggio: il Tre Fiori alza bandiera bianca e lascia alla Folgore il quarto di finale contro il Murata, in programma giovedì sera.

Playoff di campionato, Folgore 3 – 5 Tre Fiori dcr

FOLGORE – TRE FIORI 3-5 dcr (2-2) (1-1)
Marcatori: 1’ st Gennari, 29’ st Muscioni, 3’ pts Bernardi, 5’ pts Simoncini
Rigori: Simoncini gol, Bernardi parato, Sammarini gol, Giorgini gol, Santi gol

FOLGORE: Ottaviani, Mainardi, Zanchi, Gennari, Benardi.
A disp.: Conti, Allasia, Pelliccioni, Contato, Tassitano, Giorgini, Bizzocchi, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

TRE FIORI: Lonfernini, Santi, Stolfi, Simoncini, Sammarini.
A disp.: Longoni, Muscioni, M. Gennari, Manzaroli, Agostini, Casadei, Burgagni.
All.: Massimiliano Spada

Arbitro: Clementi
Assistenti: Ercolani – Borghetti
Ammonito: Gennari (F).
Note: Zamboni calcia alto un tiro libero al 32’ pt.

FIORENTINO – I playoff del campionato di futsal hanno un sapore amaro, la Folgore recrimina per non aver chiuso prima la partita e si ritrova punita dal Tre Fiori dopo i calci di rigore. Il ko non tiene conto del numero di occasioni create dalla squadra di Traviglia e ancora una volta la regola non scritta del gol sbagliato gol subito viene applicata: il quintetto di Fiorentino recupera due volte lo svantaggio e alla fine porta a casa la vittoria ai tiri dal dischetto.

È di Simoncini la prima palla gol con la punizione che, deviata da Zanchi, sbatte contro la traversa. Un minuto dopo un rimpallo favorisce il tentativo di Stolfi, il quale, forse sorpreso, manda alto. I giallorossoneri sono guardinghi e nei primi 30 minuti preferiscono restare più coperti, a protezione della propria porta. Proprio allo scadere Zamboni si incarica di un tiro libero ma vanifica tutto mandando fuori misura.

Se il primo tempo resta sul filo dell’equilibrio, servono appena 40 secondi della ripresa perché la prima incursione di Bernardi sulla sinistra diventi il comodo assist per Alessandro Gennari. La formula dei playoff prevede che ci debba essere una vincitrice e ovviamente il minimo vantaggio, pur importante, non dà garanzie. Per questo motivo è duplice il rammarico per la palla gol di Pelliccioni su assist di Bernardi e per un contropiede clamoroso mal riuscito. I gialloblù accusano la stanchezza e permettono alla Folgore di cingere d’assedio la porta di Lonfernini. I numerosi angoli conquistati non danno l’esito sperato, il Tre Fiori va vicino al pareggio con il palo di Stolfi, poi Bernardi e Gennari vanno di nuovo vicino al raddoppio.

Quando Ottaviani e compagni assaporano la prima di questa fase finale, Simoncini mette in mezzo per Muscioni, che anticipa Ottaviani sul primo palo e rimanda il verdetto ai supplementari. Un contropiede da applausi del solito Bernardi riporta il vantaggio, che però dura appena due minuti, perché Simoncini segna la doppietta con un preciso tiro da fuori area. Tutto rimandato ai rigori: la lotteria punisce severamente la Folgore e regala il successo al club di Fiorentino. Lunedì prossimo sarà vietato sbagliare.

6’ g Futsal Cup, Folgore 2 – 1 Domagnano

FOLGORE – DOMAGNANO 2-1 (1-0)
Marcatori: 22’ pt Menghini, 10’ st M. Bollini, 31’ st A. Pelliccioni.

FOLGORE: Ottaviani, Mainardi, Contato, Bernardi, Zamboni.
A disp.: Bizzocchi, Conti, Giorgini, Allasia, A. Pelliccioni, Menghini, Gennari, Tassitano.
All.: Fabio Traviglia

DOMAGNANO: Bugli, Cupi, Zanfino, Menghi, L. Pelliccioni.
A disp.: Bonfini, Villa, Dolcini, L. Bollini, Marcucci, M. Bollini.
All.: Manuel Mussoni

Arbitro: Notarpietro
Assistente: Delvecchio

DOGANA – Che contro il Domagnano non sarebbe stata semplice lo si sapeva, ma la Folgore dimostra ancora una volta di saper soffrire e restare concentrata fino alla fine e festeggia la qualificazione ai playoff di Futsal Cup con un bel successo per 2-1.
La squadra di Mussoni, costretta a vincere per recuperare i cinque punti di gap sulla terza, si rende pericolosa con un tiro di Villa che colpisce in pieno la traversa, poi però ci pensa Edoardo Menghini a sbloccare la situazione con la conclusione vincente che diventa il suo secondo centro consecutivo.

Il quintetto di Falciano cerca gli ultimi punti per ottenere l’aritmetica per la fase finale e l’unica possibilità è quella di vincere. Manuel Bollini complica i piani con un tap nato da una leggerezza difensiva e, con il punteggio nuovamente in parità, il Domagnano ci crede. La gara resta vivace, con palle gol su entrambi i fronti, in particolare quella di Massimiliano Bernardi, vicinissimo al nuovo vantaggio. L’1-1 condanna i giallorossi ma non basta nemmeno alla Folgore, che si vedrebbe costretta a giocarsi tutto contro il Pennarossa nell’ultima giornata. Ci pensa allora Andrea Pelliccioni a tempo ormai scaduto a risolvere la situazione e far raggiungere un altro obiettivo stagionale.

20′ g campionato, Folgore 3 – 3 Pennarossa

FOLGORE – PENNAROSSA 3-3 (1-2)
Marcatori: 3′ pt Brighi, 11′ pt Zanchi, 23′ pt Renzi, 3′ st A. Macina, 6′ st, 13′ st Zamboni

FOLGORE: Ottaviani, Conti, Mainardi, Pelliccioni, Contato, Tassitano, Bernardi, Giorgini, Bizzocchi, Zanchi, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

PENNAROSSA: Guidi, Putti, F. Macina, Tomassoni, Cappelli, Renzi, Giovannini, A. Macina, Brighi, Ciacci, Casadei.
All.: Matteo Selva

Arbitro: Tonelli
Assistente: Ercolani
Ammoniti: Giorgini, Zanchi (F); Guidi, Giovannini (P).

ACQUAVIVA – La Folgore va sotto due volte ma, grazie al carattere che la contraddistingue, riesce a rialzare la testa e strappare al Pennarossa un risultato positivo: la penultima giornata di regular season termina 3-3, un punteggio che taglia fuori i biancorossi dai playoff. I ragazzi di Traviglia tornano in campo a due settimane dall’ultimo impegno ufficiale e dopo soli tre minuti si ritrovano ad inseguire la rete di Brighi. Alberto Zanchi risponde presente e ristabilisce la parità ma il Pennarossa va all’intervallo in vantaggio grazie al gol di Renzi e ad inizio ripresa Alberto Macina raddoppia il divario. Ecco che allora esce fuori il carattere della squadra di Falciano e Federico Zamboni raddrizza la situazione con una bella doppietta che, se per i suoi risulta ininfluente ai fini della classifica, condanna invece gli avversari, costretti a vincere per sperare nel terzo posto.
Martedì sera a Dogana alle 21:45 con Folgore – San Giovanni si chiude la fase a gironi del campionato di futsal, ultimo atto prima della fase finale.

18′ g campionato, Fiorentino 8 – 1 Folgore

FIORENTINO – FOLGORE 8-1 (1-0)
Marcatori: 5’ pt, 7’ st, 16’ st Belloni, 1’ st, 6’ st, 23’ st Pasqualini, 3’ st Tassitano, 3’ st Busignani, 27’ st Gabrieli

FIORENTINO: Protti, Borgea, Tura, Pasqualini, Righi, Di Paolo, Busignani, Franciosi, Belloni, Fabbri, Zonzini, Gabrieli.

FOLGORE: Ottaviani, Conti, Allasia, Mainardi, Contato, Tassitano, Gennari, Bizzocchi, Zanchi, Zamboni.

Arbitro: D’Adamo
Assistente: Ercolani
Ammonito: Belloni (FI).

DOGANA – La Folgore sbatte nuovamente contro il Fiorentino e incappa nella seconda sconfitta stagionale in campionato: non bastano un ottimo primo tempo e un gol di Matteo Tassitano in avvio di ripresa per tenere testa al maggiore tasso tecnico degli avversari, che negli ultimi 30 minuti allungano e infliggono un pesante 8-1. Traviglia deve fare i conti con le pesanti assenze di Giorgini, Bernardi e Pelliccioni ma nonostante questo i ragazzi a disposizione interpretano bene la gara e se la giocano alla pari. I rossoblù passano in vantaggio Belloni e raddoppiano con Pasqualini appena il gioco riprende dopo l’intervallo ma la reazione giallorossonera si concretizza con il primo squillo in campionato di Tassitano. Il 2-1 dura però poco, perché Belloni e Busignani spingono senza sosta e un paio di indecisioni spianano la strada al Fiorentino. Il passivo finale è fin troppo largo, favorito, oltre che dalle assenze, anche dall’atteggiamento arrendevole nella seconda parte del match.

La sconfitta non mette comunque a rischio il secondo posto nel girone A, visto il +10 sul Tre Penne a tre giornate dal termine. Ora la squadra di Falciano può rifiatare e sfruttare il riposo nel turno di lunedì prossimo per recuperare tutti i giocatori della rosa in vista degli ultimi due impegni della regular season, in programma giovedì 18 aprile contro il Pennarossa e martedì 23 contro il San Giovanni.

16’ g campionato, Tre Penne 2 – 6 Folgore

TRE PENNE – FOLGORE 2-6 (2-2)
Marcatori: 1’ pt Boschi, 7’ pt Fantini, 14’ pt, 28’ pt Bernardi, 3’ st, 5’ st Mainardi, 17’ st Giorgini, 24’ st Pelliccioni

TRE PENNE: Bollini, Dominici, Carlucci, Boschi, Francesconi.
A disp.: Fantini, S. Gennari, Guidi, Macaluso, Rattini, Zanotti.
All.: Gabriele Cellarosi

FOLGORE: Ottaviani, Zanchi, Pelliccioni, Zamboni, Bernardi.
A disp.: Bizzocchi, Allasia, Conti, Menghini, Tassitano, Giorgini, Mainardi.
All.: Fabio Traviglia

Arbitro: D’Adamo
Assistente: Notarpietro
Ammoniti: Rattini, Boschi (TP); Zamboni, Pelliccioni (F).

DOGANA – Da 0-2 a 6-2. La vittoria tennistica sul Tre Penne porta la Folgore aritmeticamente ai playoff con cinque giornate di anticipo. Il piccolo capolavoro della squadra di Traviglia viene realizzato con la tredicesima vittoria stagionale in campionato in una gara non scontata.

L’inizio non è dei migliori e due disattenzioni favoriscono l’approccio più determinato della squadra di Città. Boschi e Fantini spingono la palla in rete da ottima posizione, in due azioni dalle dinamiche simili che dopo appena sette minuti costringono Ottaviani e compagni ad impostare un atteggiamento offensivo. Massimiliano Bernardi accelera e aiuta la squadra ad alzare il baricentro: il numero 10, quando prende palla, tiene il Tre Penne costantemente in apprensione e a ragione. Al quarto d’ora una sua irresistibile azione personale dimezza il passivo, poi il sesto fallo avversario porta al tiro libero trasformato dal capocannoniere del campionato. Il duello Bernardi – Bollini si ripresenta quando D’Adamo concede un altro tiro libero, questa volta il portiere si riscatta e in due tempi salva il 2-2.

Se una doppietta raddrizza la situazione, un’altra ribalta le sorti dell’incontro e spiana alla Folgore la strada dei playoff. Giacomo Mainardi diventa protagonista con due squilli in due minuti: prima gonfia la rete grazie ad un tiro da fuori leggermente deviato, poi deposita in fondo al sacco da dentro l’area. Il doppio vantaggio consente di giocare con più tranquillità dei biancazzurri, i quali sbattono contro un ottimo Ottaviani e non riescono a rientrare in partita. Ci pensano Nicola Giorgini e Andrea Pelliccioni a chiudere definitivamente il confronto con due gol relativamente semplici, il segnale che il Tre Penne alza bandiera bianca e concede alla Folgore il lasciapassare per la fase finale.

15′ g campionato, Domagnano 2 – 2 Folgore

DOMAGNANO – FOLGORE 2-2
Marcatori: Zanfino, Giorgini, Marcucci

DOMAGNANO: Stefanelli, Cupi, Bonfini, Zanfino, Menghi, Dolcini, Pelliccioni, L. Bollini, Marcucci, M. Bollini.
All.: Manuel Mussoni

FOLGORE: Ottaviani, Conti, Allasia, Pelliccioni, Contato, Tassitano, Gennari, Bernardi, Giorgini, Bizzocchi, Zanchi, Menghini.
All.: Fabio Traviglia

Arbitro: Delvecchio
Assistente: Tura

DOGANA – Comincia con un pareggio il girone ritorno della Folgore futsal, che impatta 2-2 contro il Domagnano. La doppietta di Nicola Giorgini vale un punto guadagnato dal momento che i giallorossi sono maggiormente incisivi e vanno vicini alla vittoria. Visto il turno di riposo osservato dal Pennarossa, al quale va aggiunta la sconfitta del Tre Penne, i ragazzi di Traviglia salgono a +12 sulla quarta in classifica e fanno un altro piccolo passo verso la fase finale. La gara è più equilibrata rispetto alle ultime uscite e le palle gol sono più ridotte. Un paio di situazioni da rivedere potrebbero costare caro, perché Nahuel Zanfino e Giovanni Marcucci portano per due volte in vantaggio il Domagnano ma un super Nicola Giorgini raddrizza in entrambe le circostanze la situazione e alla fine fa quadrare i conti.
Si materializza quindi il primo pareggio stagionale per Ottaviani e compagni dopo dodici vittorie ed una sola sconfitta. Lunedì prossimo a Dogana alle 20:15 arriva il Tre Penne, un’altra squadra competitiva che perciò potrà esaltare un gruppo che sta crescendo giorno dopo giorno.

14’ g campionato, Cosmos 0 – 8 Folgore

COSMOS – FOLGORE 0-8 (0-6)
Marcatori: 2’ pt, 3’ pt, 7’ pt, 16’ st Bernardi, 4’ pt Gennari, 20’ pt Zamboni, 22’ pt, 2’ st Giorgini

COSMOS: Mar. Zafferani, Moretti, Mat. Zafferani, Konovalenkov, Gasperoni.
A disp.: Lisi, Matteini, Callini, Gabrielli.
All.: Dante Canducci

FOLGORE: Bizzocchi, Zanchi, Contato, Bernardi, Gennari.
A disp.: Ottaviani, Conti, Allasia, Tassitano, Giorgini, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

Arbitro: Ilie
Assistente: Zanotti

DOGANA – Tre giorni dopo aver rifilato un netto 5-0 alla Virtus, la Folgore si ripete e ottiene un’altra vittoria mantenendo la propria porta inviolata: l’eloquente 8-0 sul Cosmos certifica l’ottimo stato di forma dei giallorossoneri. La chiusura della fase ad intergirone incorona il quintetto di Falciano: sette vittorie su sette, che significano un bottino di 21 punti, esattamente come il Fiorentino capolista. L’en plein porta in dote un vantaggio ragguardevole sulla quarta (+11) e la qualificazione alla fase finale si avvicina sempre più.

L’equilibrio iniziale del derby di Serravalle regge per poco più di sessanta secondi, poi Massimiliano Bernardi si scatena con una tripletta: tiro da fuori area, elegante giocata che mette a sedere Zafferani e semplice tap in da pochi passi. Anche Alessandro Gennari mette lo zampino in questo inizio fulminante e così dopo 7 minuti il confronto è virtualmente chiuso. Il Cosmos viene messo fuori gioco e Bizzocchi non è mai chiamato agli straordinari. Mister Traviglia può perciò far ruotare i giocatori a disposizione e concedere minuti a tutti. Il divario si amplia e Federico Zamboni e Nicola Giorgini portano le squadre al riposo sul 6-0. Il punteggio tennistico viene ulteriormente ritoccato dalla doppietta di Giorgini e dal poker personale del capocannoniere del campionato Bernardi.

Lunedì prossimo comincia il girone di ritorno che sancirà le tre squadre qualificate ai playoff. Se la Folgore riuscirà a giocare con la scioltezza mostrata questa sera le avversarie avranno di che preoccuparsi.

13′ g campionato, Folgore 5 – 0 Virtus

FOLGORE – VIRTUS 5-0 (3-0)
Marcatori: 4′ pt Mainardi, 15′ pt, 17′ st Zamboni, 30′ pt Giorgini, 19′ st Allasia

Folgore: Ottaviani, Conti, Allasia, Mainardi, Pelliccioni, Contato, Tassitano, Gennari, Bernardi, Giorgini, Bizzocchi, Zanchi, Menghini, Zamboni.
All.: Fabio Traviglia

VIRTUS: J. Burgagni, Comacchio, Bianchi, Selva, Francioni, Rossini, Morganti, Giardi, Giacobbi, A. Burgagni, Muraro, Toccaceli, Tamagnini, Semprini.
All.: Davide Ghiotti

Arbitro: Zanotti
Assistente: Notarpietro
Ammonito: Gennari (F).

DOGANA – La ripresa del campionato, dopo la parentesi della Futsal Cup, conferma il buon momento della Folgore, che supera la Virtus con un eloquente 5-0 e si conferma seconda forza del girone A di campionato. Contro la squadra di Acquaviva i ragazzi di Fabio Traviglia scendono in campo concentrati e, grazie ad un primo tempo di spessore, indirizzano la gara nella giusta direzione, per poi mettere al sicuro la vittoria nella ripresa. Giacomo Mainardi sblocca subito lo 0-0 mentre dopo un quarto d’ora Federico Zamboni si rende protagonista di una bella giocata che vale il raddoppio. La supremazia della società di Serravalle nel corso dei primi 30 minuti viene confermata dal tris ad opera di Nicola Giorgini, che allo scadere della frazione scava un solco già importante. I neroverdi si vedono maggiormente nel corso della ripresa, durante la quale cercano di rientrare in partita ma senza ottenere risultati concreti. I giallorossoneri sono invece più incisivi: Zamboni segna la doppietta personale contro la sua ex squadra e la condanna così al sesto ko stagionale. Il tap in di Edoardo Allasia, appostato sul secondo palo, chiude il sipario su un match che incorona la Folgore e le permette di compiere un altro piccolo passo verso i playoff.

Conquistati altri tre punti, però, è già ora di pensare al prossimo impegno. Il calendario infatti prevede un programma serrato di gare: si scende di nuovo in campo giovedì sera per l’ultima giornata della fase ad intergirone. La Folgore è attesa dal derby contro il Cosmos, che si giocherà a Dogana alle 21:45.