S.S. Folgore Calcio

Andrea Contato carica la Folgore: “Quest’anno possiamo raggiungere grandi obiettivi”

S.S. Folgore Calcio > News > Andrea Contato carica la Folgore: “Quest’anno possiamo raggiungere grandi obiettivi”

Andrea Contato carica la Folgore: “Quest’anno possiamo raggiungere grandi obiettivi”

Andrea Contato è un giocatore molto importante per la Folgore futsal. Il giovane, classe 1998, è entrato nel mondo del calcetto dopo una prima parte di carriera nel calcio a 11, ambientandosi subito bene e soprattutto dimostrando un potenziale importante. “Un ottimo inizio di stagione – commenta il laterale -, sono arrivato quest’anno, però penso che comunque il gruppo si sia compattato molto. Questa cosa, oltre a quello che ha fatto il mister, penso che ci abbia aiutato a raggiungere questi risultati molto positivi rispetto a quello che si era fatto l’anno scorso. Cosa è cambiato? La compattezza del gruppo e il fatto che un mister sia riuscito ad influire sul gruppo con le sue idee”, ribadisce Contato.

Oltre all’allenatore Fabio Traviglia, sono risultati decisivi gli innesti di Massimiliano Bernardi, Nicola Giorgini e, appunto, Andrea Contato. Il ventenne però è umile: “Soprattutto Bernardi e Giorgini, non dico che io sia stato decisivo, però ho contribuito alla crescita del gruppo. Sono contento perché ho estrapolato le mie potenzialità per aiutare il gruppo e sono contentissimo, almeno sono riuscito a raggiungere degli obiettivi che con la Folgore a 11 non ero riuscito ad vivere da protagonista.

Ho fatto quattro gol, sono sicuro di poter fare molto di più. Ho bisogno di più sicurezza in me stesso ma ho fatto una buona prima parte di campionato e so che posso fare molto di più nel corso della seconda parte che porta ai playoff. Non mi interessa fare chissà quanti gol, però voglio almeno contribuire a livello di assist, di difesa e a livello complessivo e di riuscire a portare questa squadra alla vittoria di un possibile campionato e di una possibile Coppa”.

La Folgore è andata alla pausa forte del secondo posto nel girone A dietro al Fiorentino e i playoff sono alla portata: “In campionato abbiamo detto la nostra, nessuno se lo aspettava. Avevo già detto l’anno scorso ad alcuni dei miei compagni che sarebbe stato un obiettivo possibile perché a questi livelli basta poco per arrivare a grandi obiettivi e quest’anno sono molto possibili”.