S.S. Folgore Calcio

5′ g campionato 2018/19, Folgore 0 – 0 San Giovanni

S.S. Folgore Calcio > Risultati > 5′ g campionato 2018/19, Folgore 0 – 0 San Giovanni

5′ g campionato 2018/19, Folgore 0 – 0 San Giovanni

FOLGORE – SAN GIOVANNI 0-0

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sabbadini (10′ st Sartori), Brolli, Bossa, Nucci; Bezzi, Sacco; Venerucci (21′ pt Bernardi), Basile, Badalassi; Innocenti (20′ st Della Valle).
A disp.: Raschi, Casadei, Domeniconi, Perrino.
All.: Lasagni

SAN GIOVANNI (4-4-2):
Manzaroli; La Pia, Lessi, Grechi, Baffoni; Cecchetti, Caforio, Grilli (34′ st Moroni), F. Matteucci; Dragoni (45′ st Paduano), Tani.
A disp.: Caldari, M. Matteucci, Zafferani, Borgelli, Fortunato.
All.: Baldi

Arbitro: Villa
Assistenti: Bernardini – De Girolamo
Ammoniti: Sacco (F); Lessi, Manzaroli (SG).
Angoli: 9-3
Recupero: 1′ pt, 5′ st

MONTECCHIO- Al 95’, minuto in cui è giunto il triplice fischio, la delusione si è respirata evidentemente: chi si attendeva una reazione della Folgore dopo lo stop nella precedente giornata contro il Tre Fiori, è rimasto spiazzato. Era difficile, forse addirittura impossibile alla vigilia immaginare una tale difficoltà nell’affrontare una squadra – quella di Baldi – che è cresciuta negli ultimi periodi, ma che non può contare su una rosa di qualità uguale a quella di Lasagni. Lo 0-0 finale ha decisamente un retrogusto amaro, soprattutto perché non è arrivata la conferma attesa dopo il prezioso successo di misura sul Domagnano di mercoledì sera.

FATTORE RIPOSO I giallorossoneri possono contare su un importante elemento di vantaggio: il giorno in più di riposo dalle fatiche di Coppa. La Folgore dai primi minuti appare ben disposta in campo e in forma e non fatica a mettere in difficoltà la retroguardia del San Giovanni, che nelle ultime uscite stagionali ha dimostrato maggiore compattezza nel reparto difensivo. I ragazzi di Baldi giocano galvanizzati dall’1-0 sulla Libertas in Coppa e a dir la verità subiscono la pressione avversaria soltanto nei primissimi minuti quando Nicolò Venerucci sfiora il gol del vantaggio con un tiro di poco a lato.

IMPREVISTO Lasagni al 21’ deve fare i conti con un imprevisto: Nicolò Venerucci, il migliore tra i suoi sino a lì, è costretto ad uscire per un infortunio e a lasciare il campo a Marco Bernardi che prende posto tra gli attaccanti.

PROTESTE E CLIMA TESO 3 episodi suscitano polemiche nel corso del match: i rossoneri protestano contro il direttore di gara al 40’ del primo tempo e al 4’ del secondo per due presunte irregolarità nell’area di rigore, ma non vengono ascoltati; Nucci e compagni si fanno invece sentire al 75’, ma neanche in questo caso viene indicato il dischetto del rigore. Nel finale viene ammonito Andrea Manzaroli, estremo difensore avversario, per aver ritardato la ripresa del gioco, ma neanche nell’abbondante recupero di cinque minuti la Folgore riesce a creare clamorose palle gol. Il triplice fischio segue un ultimo, disperato, tentativo di Badalassi, che non riesce a raddrizzare in extremis un a prestazione al di sotto delle attese.