S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 26 gennaio 2019

S.S. Folgore Calcio > 2019 > gennaio > 26

6’ g seconda fase campionato, Folgore 1 – 1 Fiorentino

 

Folgore- Fiorentino (1-1) 1-1

Marcatori: 30’pt Jaupi, 31’ pt Badalassi

 

Folgore (4-3-3):

Venturini; Sartori, Brolli, Bossa, Nucci; Bezzi, Serafini (31’st Sacco), Dormi (21’st Berardi); Domeniconi (45’st Semeraro), Bernardi, Badalassi.

A disp.: Raschi, Lessi, Altissimi, Innocenti

All.: Lasagni

 

Fiorentino (4-3-3):

Bianchi; Carlini (31’st Cekirri), Pratelli, Biordi, Maiani; Molinari, Paglialonga, Giangrandi (22’st Camillini); Liverani (20’st Rossi), Musta, Jaupi.

A disp.: Paoloni, Borgagni, Solito

All.: Campo

 

Arbitro: Cenci

Ammoniti: Bossa, Domeniconi (FO), Musta (FI)

Espulso: Bossa al 15’st per doppia ammonizione

Angoli: 9-2

Recupero: 1’ pt, 3’ st

 

DOMAGNANO- La Folgore non va oltre l’1-1 contro il Fiorentino e il risultato ottenuto può lasciare l’amaro in bocca se l’obiettivo principale era quello di dare continuità alla prestigiosa vittoria ottenuta contro il Tre Fiori. Ma il pareggio è nello stesso tempo prezioso visto che i giallorossoneri sono costretti a disputare mezzora in inferiorità numerica.

AVVIO SPRINT La squadra di Lasagni si lascia preferire fin dai primi minuti di gioco relativamente alla mole di azioni pericolose create. Fin dai primi minuti si rendono molto pericolosi Marco Bernardi e Badalassi. Nello specifico, il primo va ad un passo dalla rete già al 9’ minuto, ma la difesa rossoblù salva nei pressi della linea di porta, il secondo chiama in causa Bianchi che salva il risultato.

La Folgore spinge e crea molto in area di rigore: Bossa prova a sbloccare la sfida dopo un’azione insistita con tiro teso, ma l’esito non è quello sperato.

FIORENTINO DECISO Gli avversari sono da temere e lo dimostrano in più occasioni, soprattutto con Paglialonga che è perfetto nella conclusione dalla distanza, ma la difesa giallorossonera devìa in angolo. La pressione dei ragazzi di Massimo Campo viene premiata alla mezzora esatta quando i rossoblù trafiggono la Folgore al termine di un’azione veloce che premia il movimento di Jaupi: l’attaccante numero 10 da posizione ravvicinata spinge la sfera sotto le gambe di Venturini.

PRONTA RISPOSTA La Folgore non arranca e non accusa il colpo: neanche un minuto più tardi la reazione produce immediati frutti e vale l’1-1. L’undici di Falciano non si disunisce e corre alla ricerca del gol del pareggio immediatamente: Badalassi, al termine di un’azione insistita, si conferma rapinatore d’area e spedisce la palla in rete sfruttando l’ampio spazio lasciato scoperto dagli avversari.

INIZIO DI RIPRESA EQUILIBRATA, POI L’ESPULSIONE DI BOSSA Il secondo tempo riprende con gli stessi 22 in campo e a rimanere tale è anche l’equilibrio. L’1-1 non vuole smuoversi ed è Nucci a suonare la carica con un gran destro che obbliga Bianchi alla super parata in angolo. L’undici di Campo inizia il secondo tempo con spirito più remissivo e non va mai al tiro fino al 15’, minuto della svolta. All’ora di gioco esatta, la Folgore rimane in dieci uomini per il doppio giallo comminato dal direttore di gara Cenci a Francesco Bossa (prima ammonizione al 38’ del primo tempo). Il numero 33 è costretto a lasciare il terreno di gioco per via di un intervento falloso a centrocampo. La partita cambia: Lasagni richiama in panchina Dormi e potenzia la difesa con l’innesto di Berardi.

SOFFERENZA E SACRIFICIO Nucci e compagni sono costretti a giocare l’ultima mezzora più recupero in dieci uomini, il compito è difficile, ma i ragazzi di Lasagni mettono in campo sacrificio e passione e anzi, attorno alla mezzora, sfiorano il colpo del 2-1 con Marco Bernardi che si vede respinta, come nel primo tempo, una conclusione nei pressi della linea di porta. Il Fiorentino prova a sfruttare la superiorità numerica e nel primo dei 3 minuti di recupero va ad un passo dal clamoroso 1-2. Al fischio finale è 1-1, ma per come si erano messe le cose, può essere un punto guadagnato.