S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 8 dicembre 2018

S.S. Folgore Calcio > 2018 > dicembre > 08

3’ g seconda fase campionato, Pennarossa 3 – 1 Folgore

PENNAROSSA – FOLGORE 3-1 (2-1)
Marcatori: 10’ pt, 31’ pt Halilaj, 15’ Basile, 50’ st Raffelli

PENNAROSSA (4-3-3):
Ugolini; Baldani Raffelli, Fratta, Boschi (23’ st Mariotti); Podeschi, Sebastiani, Conti; Halilaj, Bahiano, Capozzi (16’ st Pignani).
A disp.: Giuliani, Giannoni, Alvarez, Aissaoui.
All.: Denis Guerra

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sartori, Brolli, Bossa, Sabbadini (14’ st Venerucci); Sacco, Nucci; Della Valle (30’ st Casadei), Domeniconi, Basile (45’ st Perrino); Badalassi.
A disp.: Raschi, Bernardi.
All.: Oscar Lasagni

Arbitro: Zani
Assistenti: Morisco – Nuzzo
Quarto ufficiale: Tura
Nota: Al 28′ pt Tura ha sostituito Zani nella direzione della gara
Ammoniti: Sebastiani, Conti (P); Badalassi, Bossa, Casadei (F).
Angoli: 1-7
Recupero: 6’ pt, 5’ st

ACQUAVIVA – È un momento difficile quello che sta attraversando la Folgore: contro il Pennarossa arriva un ko doloroso quanto inatteso, che prolunga il periodo negativo dopo l’andata dei quarti di Coppa Titano vinta 2-0 dal Cosmos. Alla formazione di Falciano non basta il momentaneo pareggio di Paolo Basile e una ripresa votata all’attacco per raggiungere almeno il pari, i biancorossi colpiscono duro nel finale e in pieno recupero chiudono 3-1.

RIALZARSI Orfani di Bezzi – operatosi al naso dopo l’infortunio della scorsa settimana -, Nucci e compagni scendono in campo intenzionati a rimuovere dalla memoria la gara non esaltante di martedì scorso. Il Pennarossa, ancora fermo a quota 0 nella seconda fase, sembra costituire un avversario adeguato per riuscire a tornare in carreggiata. Il netto 3-0 della prima fase, risalente ad appena un mese fa, tuttavia racconta un’altra storia, perché i biancorossi partono decisi e sorprendono gli avversari. Francesko Halilaj si vede respinto il suo tiro forse con un braccio, Zani non interviene, la palla torna nella disponibilità di Halilaj che con il secondo tentativo batte Bicchiarelli. La risposta, repentina, porta alla parabola vincente di Paolo Basile dalla tre quarti e il pareggio è ristabilito dopo appena cinque minuti.

ARBITRO KO A metà primo tempo il direttore di gara accusa un problema ed è costretto a lasciare la direzione di gara al quarto ufficiale Tura. Il gioco riprende dopo sei minuti di interruzione per permettere al sostituto di effettuare il riscaldamento. Alla ripresa è ancora Halilaj a focalizzare su di sé l’attenzione con un sinistro ad effetto che inganna Bicchiarelli, colpisce il palo e poi si insacca: di nuovo tutto da rifare. Badalassi segna ma dopo essere stato giudicato in fuorigioco. L’ex Tre Fiori, Basile e Nucci spingono l’arrembaggio dei giallorossoneri per tutto il secondo tempo mentre il Pennarossa pensa solo a difendersi. I minuti scorrono inesorabili e durante l’ultimo tentativo la squadra di Guerra recupera palla, Halilaj mette in mezzo dove Bahiano, tutto solo, scrive una sentenza troppo pesante per la Folgore.

RIMPIANTI Il pareggio si poteva raggiungere ed era in una certa misura meritato, visti gli sforzi profusi per ottenerlo. La poca concretezza però deve far suonare un campanello d’allarme, visto che domenica 16 nel ritorno dei quarti di Coppa con il Cosmos sarà necessario ribaltare lo 0-2 dell’andata.