S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 10 marzo 2018

S.S. Folgore Calcio > 2018 > marzo > 10

20′ g campionato, Folgore 0 – 0 Libertas

Folgore- Libertas 0-0

Folgore (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sartori, Arrigoni, Muccini, Berardi; Bezzi, Sacco (25′ st Bianchi); Nucci (36′ st Savioli), Domeniconi, Bernardi (9′ st L. Rossi); Angelini.
A disp.: Tamagnini, Brolli, Aluigi, Lago.
All.: Lasagni

Libertas (4-4-2):
A. Simoncini; Buda, D. Simoncini, Bonini, Rocchi; Golinucci (21′ st Berretti), Tamburini (22′ pt Cibelli), Bonavitacola, Ordonselli (29′ st Celli); S. Rossi, Morelli.
A disp.: Zavoli, Stacchini, Giardi, Cervellini
All.: D’Orsi

Arbitro: Ceccarelli
Assistenti: Lunardon – Cristiano
Ammoniti: Angelini (F), D. Simoncini, S. Rossi (L).
Angoli: 4-3

MONTECCHIO – Al termine di 90 minuti intensi e appassionanti, Folgore e Libertas escono dal campo senza farsi del male: la sfida termina 0-0, un pareggio giusto per quanto si è visto nell’arco della sfida. Facendo alcuni calcoli risulta che il risultato X volge a favore della squadra di Falciano, dal momento che la squadra di D’Orsi deve ancora riposare e che un eventuale arrivo a pari punti premierebbe proprio Nucci e compagni.

TENSIONE INIZIALE Giallorossoneri, in campo con la maglia AC&D, e granata conoscono molto bene l’importanza della posta in palio e nel primo tempo si affrontano senza mostrare le ottime capacità offensive su cui entrambe possono contare: ne risulta un primo tempo vivo, intenso a centrocampo e sulle fasce, ma senza troppe emozioni nelle aree di rigore. A creare però le maggiori occasioni sono i ragazzi di D’Orsi che costringono Bicchiarelli a due interventi complicati, specie al 39′ quando un colpo di testa molto interessante obbliga il numero 1 a compiere un autentico miracolo.  La Folgore agisce in contropiede, ma la Libertas dietro è coperta magistralmente e così l’unico tiro premia l’iniziativa personale di Angelini che trova però soltanto l’esterno della rete.

TAMBURINI OUT Brutto episodio al 17′ quando il numero 7 della Libertas Juri Tamburini è vittima di uno scontro fortuito contro Angelini: il granata rimane steso a centrocampo un paio di minuti ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Il giocatore poi esce dal campo sulle sue gambe con un’evidente fasciatura in testa. Al suo posto entra l’ex Tre Penne Cibelli.

RIPRESA FRIZZANTE Dagli spogliatoi esce una Folgore più incisiva e veloce nella manovra del gioco. A ripresa appena cominciata, Oscar Lasagni sceglie di sostituire Bernardi e di far entrare Luca Rossi sulla fascia sinistra. Il neoentrato si rende immediatamente protagonista di una conclusione bellissima da distanza ragguardevole costringendo Aldo Simoncini a rifugiarsi in angolo. La Folgore cresce in maniera esponenziale e con il passare dei minuti va sempre più vicina al gol del vantaggio, prima con Nucci poi con una conclusione insidiosa di Bezzi. La Libertas della seconda frazione di gioco è la brutta copia di quella che aveva disputato con lucidità e attenzione il primo tempo. Simone Rossi e Morelli non creano alcun pericolo alla porta difesa da Bicchiarelli.

FINALE INTENSO La Folgore potrebbe accontentarsi dello 0-0, visto lo scontro diretto favorevole (1-0 all’andata) e avendo già osservato il turno di riposo, ma spinge fino alla fine, compresi i tre minuti di recupero per tornare subito in testa. Non va a finire così, ma con tre vittorie su Virtus, Murata e Fiorentino il primo posto è certo.

Giacomo Santi