S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 16 dicembre 2017

S.S. Folgore Calcio > 2017 > dicembre > 16

3′ g Coppa Titano, Folgore 2 – 0 San Giovanni

Folgore- San Giovanni 2-0 (1-0)
Marcatori: 40′ pt Bezzi, 12’ st Lago

Folgore (4-2-3-1):
Tamagnini; Rossi (34′ st Sartori), Semprini, Muccini, Berardi; Sacco, Bezzi; Domeniconi (28′ st Brolli), Lago, Savioli (18′ st Venerucci); Bonifazi.
A disp.: Bicchiarelli, Genestreti, Angelini, Bianchi.
All.: Lasagni

San Giovanni (4-4-2):
Manzaroli; Zafferani, Acquarelli, Borgelli, Cecchetti (1′ st Zanotti) (28’ st Stilli); Grilli, Tellinai, Casadei, Caforio; Bettini, Moroni.
A disp.: Taddei, Giardi.
All.: Crescentini

Arbitro: Barbeno
Assistenti: Gallo-Bianchini
Ammoniti: Acquarelli, Zafferani (SG)
Recupero: 2′ pt, 1’ st
Angoli: 7-1

STADIO F. CRESCENTINI (FIORENTINO) – La Folgore va alla pausa natalizia con il sorriso: la vittoria nella terza giornata di Coppa Titano sul San Giovanni firmata Luca Bezzi e Ramiro Lago permette ai ragazzi di Oscar Lasagni di chiudere nel migliore dei modi una settimana ben cominciata con l’importante successo sul Domagnano (recupero della 12’ giornata di campionato). I rossoneri non sfigurano nella prima mezz’ora di gioco, ma poi devono fare i conti con la maggiore pressione e tecnica avversaria, che alla lunga fanno la differenza. Muccini e compagni falliscono alcune occasioni di troppo, ma portano comunque a casa l’intera posta in palio, senza subire reti, e salgono a quota 7 punti rimanendo imbattuti.

INIZIO DIFFICILE Lasagni, per l’ultima sfida del 2017, sceglie il 4-2-3-1 mantenendo invariata la squadra per otto undicesimi rispetto alla sfida di martedì. Le novità sono rappresentate da Rossi, Muccini – con la fascia da capitano per la squalifica di Nucci e “premiato” per il ritorno in campo – e Lago. Gli avversari, schierati da Crescentini con il 4-4-2, non si sbilanciano nei primi minuti e giocano in maniera ordinata, mostrando miglioramenti dal punto di vista della fase difensiva. L’undici di Falciano domina il match dal punto di vista delle occasioni da rete create, mentre i rossoneri non si fanno quasi mai pericolosi dalle parti di Tamagnini. Il dato dei corner battuti (7-1 per i giallorossoneri) è inequivocabile, dunque resta da capire cosa non abbia funzionato nella fase offensiva per non essere riusciti a segnare più di una rete nei primi 45 minuti. L’equilibrio tattico avversario rappresenta un problema nel gioco palla a terra e così la Folgore in più di un’occasione perde palla nell’ultimo passaggio, poi trova la chiave giusta per fare male e incomincia a mettere in area cross alti che attendono soltanto il colpo di testa vincente. Ci provano nell’arco di pochi minuti Savioli, Lago e Bezzi ma la precisione non è quella giusta per segnare.

MUCCINI RISOLVE A cinque minuti dal duplice fischio di Barbeno, l’undici di Lasagni è ancora a secco di reti e per risolvere gli equilibri ci pensa Manuel Muccini, che dalla fascia sinistra a grande distanza dalla porta difesa da Manzaroli, si inventa un tiro cross bellissimo destinato all’incrocio dei pali, Luca Bezzi si presenta sulla traiettoria e conferma il suo fiuto per il gol.

CONVINZIONE Il secondo tempo, come da pronostici, dimostra la solidità della Folgore, che, una volta sbloccato il risultato non fatica più a superare gli avversari come nel primo tempo: Zafferani e compagni infatti subiscono psicologicamente il punto dell’1-0 e non solo non riescono a reagire ma neppure a confermare quanto di buono avevano mostrato nei primi 45′. La squadra di Falciano può così controllare con convinzione la partita, soprattutto grazie al gol della sicurezza, che arriva poco prima dell’ora di gioco ed è frutto di una bella azione corale: Berardi mette al centro dell’area di rigore un bel pallone per Ramiro Lago, che con un tiro rasoterra molto bello supera Manzaroli. Nel finale qualche errore difensivo, dovuto a stanchezza e poca concentrazione, potrebbe consentire ai ragazzi di Crescentini di creare problemi, poi però i giallorossoneri rimediano con prontezza e archiviano meritatamente la pratica.

SI TORNA NEL 2018 Al fischio finale la Folgore può festeggiare il successo, consapevole da una parte di aver conquistato in questi primi tre mesi risultati molto positivi, dall’altra di dover ancora migliorare alcuni aspetti ed essere quindi ancora più cinica sotto porta. Dal posticipo di domani pomeriggio tra Juvenes/Dogana e Murata potrebbe arrivare il regalo sotto l’albero: una vittoria della squadra di Serravalle, infatti, spianerebbe la strada verso i quarti di finale di Coppa Titano.

Giacomo Santi