S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 16 febbraio 2017

S.S. Folgore Calcio > 2017 > febbraio > 16

Riccardo Aluigi: “Con la Fiorita un gran bel big match”

In casa Folgore la situazione non è delle più rosee: a parte la qualificazione in Coppa Titano, in campionato nel nuovo anno manca ancora l’acuto, a fronte di una sconfitta con la Juvenes/Dogana e un pareggio col Cosmos. Riccardo Aluigi analizza la situazione, sapendo che è possibile e doveroso cambiare marcia: “Le cose non stanno andando come vorremmo, su due partite abbiamo fatto un punto, ma ci può stare perché alla fine abbiamo perso tre partite in tutto il campionato. Quello che non ci sta, come è stato ribadito dalla società, è che si vede che manca quel qualcosa che fino a prima di dicembre si notava. Non so bene il motivo, però l’unica cosa che si può fare ora è mettersi giù con la testa negli allenamenti e rimanere tutti compatti, remando tutti dalla stessa parte.

Domenica c’è un gran bel big match, la Fiorita è veramente una squadra molto forte, con dei giocatori d’esperienza che possono fare male in qualsiasi momento. Noi stiamo preparando la partita seguendo le indicazioni del mister, dobbiamo mettercela tutta fino in fondo e anche se le cose non ci riescono come vorremmo dovremmo colmarle con la cattiveria che da un po’ ci manca”.

Contro la squadra di Montegiardino sarà assente Andrea Nucci, squalificato, ma tornerà a disposizione Michael Angelini, fino a dicembre capocannoniere del campionato: “La mancanza di Michael si è sentita, infatti abbiamo lasciato dei punti sul campo. Torna dalla squalifica, sicuramente ci darà una mano non indifferente dal punto di vista offensivo. Può raggiungere Marco Martini – prosegue riferito alla sfida tra i due attaccanti per il primo posto tra i marcatori -, è all’altezza dell’attaccante della Fiorita. Spero per lui che possa vincere il titolo di capocannoniere, che alla fine se lo merita, noi dobbiamo dargli una mano per questo”.

Ma Aluigi come giudica se stesso? “Diciamo che delle poche partite che ho disputato mi sono sempre ritenuto soddisfatto, anche se si può sempre dare di più. Il ruolo che ho quest’anno è di secondo livello, non sono uno dei titolari, ma mi alleno sempre al massimo e cerco di dare una mano a questa squadra. È un ruolo che a parer mio dalla società e dai tifosi viene visto un po’ meno. Il ruolo che ha un giocatore di seconda linea è però importante, perché può distruggere lo spogliatoio oppure essere l’arma segreta della squadra. Noi tutti siamo importanti dal primo minuto al novantesimo”. Infine una dichiarazione d’amore alla squadra di Falciano: “La Folgore è la mia squadra, qualsiasi ruolo mi si chieda di fare lo farei tranquillamente, appoggiando qualsiasi scelta. Sono nato e cresciuto in questa società, quindi credo che sia quasi doveroso fare in questo modo”.

L’addetto stampa

Giacomo Santi