S.S. Folgore Calcio

Daily Archives: 25 novembre 2016

S.S. Folgore Calcio > 2016 > novembre > 25

Marco Domeniconi ringrazia la società

Giocatori Folgore Calcio Ph©FPF/Filippo Pruccoli

“L’azione prima abbiamo rischiato di prendere gol, è stato bravo Montanari a bloccare il tiro di Friguglietti, era un momento in cui anche il campo non aiutava, perché, abituati a giocare sul sintetico, passare ad un campo in parte in erba e in parte in sintetico è un po’ difficile. Noi avevamo cambiato abbastanza dalla domenica precedente, la Juvenes è una buona squadra per cui eravamo un po’ in difficoltà. Poi per fortuna è arrivato il gol: ci ha messo molto del suo Hirsch perché ha fatto un gran lavoro sulla fascia, parecchio merito è suo. Ci è andata bene perché da lì in poi ci siamo sbloccati, abbiamo trovato il secondo gol e dopo è stata più semplice”. Marco Domeniconi racconta così il momento decisivo di mercoledì scorso, quando ha risolto una partita che si stava complicando e ha contribuito alla conquista di altri tre punti che portano la Folgore ad un passo dai quarti di Coppa Titano.

E sul suo gol aggiunge: “L’ho presa bene, ho preso in controtempo il portiere, sono contento, nonostante le occasioni mi capitino non faccio molti gol durante l’anno, questa volta è andata bene, è servito per la vittoria per cui è una doppia soddisfazione. La cosa importante era vincere, magari potevamo gestire con il fatto che abbiamo vinto le prime due però così ci siamo portati avanti per quel che riguarda la qualificazione, uno degli obiettivi della stagione. La rosa è importante, è stata costruita per fare e vogliamo arrivare in là in entrambe le competizioni.

Dediche particolari non ne faccio, però voglio ringraziare il gruppo Folgore, perché comunque sia sono arrivato in un secondo momento quest’estate, avevo deciso di riprovare l’avventura in Italia invece poi mi sono reso conto, con li lavoro, la famiglia e tutto il resto, di non riuscire a compensare tutto. Nonostante avessero già delle idee sulla squadra mi hanno ripreso, per cui un grazie oltre che ai compagni lo devo anche alla società”.

Questo fine settimana la Folgore non scende in campo perché osserva il turno di riposo. Prima della chiusura del 2015 ci sono comunque le gare con Faetano e Fiorentino, con due buoni risultati anche in campionato la qualificazione ai playoff sarebbe più vicina. “La speranza è quella, si va in campo per fare meglio possibile. Siamo consapevoli della nostra forza perché la squadra è costruita per fare bene. Appena vengono a mancare uno o due giocatori il ricambio è sempre all’altezza e questa è la nostra forza, rispettiamo le altre squadre ma non abbiamo paura di nessuno, anche perché una volta che si è consapevoli dei propri mezzi non penso che si debba avere paura degli altri, dopo è il campo che parla.

Le continue pause spezzano il ritmo? Da un certo punto di vista sì, perché il ritmo che ti dà la partita magari in allenamento fai fatica ad averlo, ma noi anche a livello di allenamento siamo sempre 18-19 per cui qualsiasi cosa fai riesci a simulare quello che fai poi in partita e questa è una fortuna. Molte partite le abbiamo vinte o giocate meglio dal 70′ in poi quando le altre squadre mollano un pochino perché negli allenamenti non hanno la stessa fortuna che abbiamo noi, quella di allenarci sempre al massimo. Il fatto di giocare e poi fermarsi un po’ può avere influito in maniera negativa però dall’altro punto di vista riusciamo a sopperire a questa difficoltà con quello che mettiamo in allenamento”.

Come detto, la decima giornata di campionato, la terza della fase ad intergirone, che si gioca tra domani e domenica non vedrà scendere in campo la Folgore. Il gruppo, agli ordini di Nicola Berardi, lavorerà per preparare al meglio il prossimo appuntamento contro il Faetano, previsto per domenica 4 dicembre sul sintetico di Domagnano.

L’addetto stampa

Giacomo Santi