S.S. Folgore Calcio

13’ g campionato, Pennarossa 1 – 1 Folgore

S.S. Folgore Calcio > Risultati > 13’ g campionato, Pennarossa 1 – 1 Folgore

13’ g campionato, Pennarossa 1 – 1 Folgore

PENNAROSSA – FOLGORE 1-1
Marcatori: 1’ st Ciacci, 15’ st Angelini

PENNAROSSA (4-1-4-1):
Ugolini; Baldani, Fratta, Albani, Giannoni; Colagiovanni; Sosa, Colonna (43’ st Boschi), Grigore, Ciacci; Mariotti (26’ st Podeschi).
A disp.: Giuliani, Muccioli, Capozzi, A. Guidi, Aissaoui.
All.: Sperindio

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Nucci, Arrigoni (19’ st Muccini), Brolli (15’ st Sartori), Berardi; Bezzi, Domeniconi; Bernardi, Lago (11’ st Sacco), Savioli; Angelini.
A disp.: Tamagnini, Aluigi, Genestreti, Venerucci.
All.: Lasagni

Arbitro: Ascari
Ammoniti: Sosa, Baldani (P); Domeniconi (F).
Recupero: 1’ pt, 5’ st
Angoli: 2-9

Stadio F. Crescentini (Fiorentino) – Si apre con una “X” il 2018 della Folgore, un pareggio in rimonta contro il Pennarossa che muove la classifica e che tutto sommato accontenta entrambe. Si decide tutto nella ripresa: Nicola Ciacci sorprende Bicchiarelli in avvio di secondo tempo, Michael Angelini risponde dopo un’ora di gioco, per l’1-1 finale.

4-2-3-1 Oscar Lasagni schiera i suoi con il comsueto modulo; in difesa Arrigoni, l’ultimo arrivato insieme a Bernardi, sostituisce Semprini, mentre Nucci prende il posto di Sartori, che parte dalla panchina. A centrocampo l’altra novità, con Marco Bernardi in cerca di riscatto dopo una prima parte di stagione non idilliaca con il Fiorentino. I due innesti si inseriscono bene in una squadra che cerca di agire in maniera corale, gli spazi vengono coperti bene e questo dà vita ad una partita equilibrata. Anche il Pennarossa nutre infatti velleità di playoff, per cui scende in campo con la consapevolezza di poter fare bene. Savioli e Nucci creano le maggiori difficoltà agli avversari avviando l’azione sulla fascia per poi convergere al centro.

DOCCIA FREDDA Bisogna però attendere il rientro in campo dagli spogliatoi per veder cambiare il punteggio e la novità non è positiva: Nicola Ciacci si ritrova a tu per tu con Bicchiarelli, che respinge il primo tentativo ma non può nulla sulla ribattuta e così, dopo nemmeno un minuto della ripresa, il Pennarossa conduce 1-0.

ANGELINI C’È Con una situazione del genere ci vuole il migliore Michael Angelini per reagire e infatti l’attaccante attira su di sé il centro delle azioni, fino al pareggio che giunge al quarto d’ora. L’1-1 nasce dalla bandierina del calcio d’angolo, il centravanti si trova nel cuore dell’area libero di insaccare e non si lascia sfuggire l’occasione. Cinque minuti più tardi arriva anche la palla del possibile vantaggio, con il cross di Nucci per la testa del solito Angelini, che alza di poco la mira. Ci prova anche il capitano da fuori con un rasoterra insidioso, Ugolini si rifugia in corner.

PAREGGIO Entrambe le squadre sembrano paghe del pareggio, il punto a testa non stravolge la classifica, poiché resta interessante da tutti e due i punti di vista. Bicchiarelli, a parte l’episodio del gol di Ciacci, non è stato chiamato agli straordinari per proteggere la propria porta, mentre l’attacco ha confermato la capacità di creare palle gol, bisognerebbe solo cercare di alzare la percentuale di realizzazione per fare il salto di qualità. In attesa del big match contro il Tre Penne di domenica 21, l’1-1 odierno si può guardare con il bicchiere mezzo pieno.

Giacomo Santi