S.S. Folgore Calcio

1′ g Coppa Titano, Folgore 3-0 Murata

S.S. Folgore Calcio > Risultati > 1′ g Coppa Titano, Folgore 3-0 Murata

1′ g Coppa Titano, Folgore 3-0 Murata

Folgore – Murata 3-0 (3-0)
Marcatori: 8′ pt Bonifazi, 9′ pt Bezzi, 45′ pt Lago

FOLGORE (4-2-3-1):
Bicchiarelli; Sartori (8′ st Venerucci), Brolli, Bezzi (1′ st Domeniconi), Berardi; Sacco, Nucci; Lago, Bonifazi, Bianchi (32′ st Guidi); Angelini.
A disp.: Tamagnini, Semprini, Giardi, Aluigi.
All.: Lasagni

MURATA (4-5-1):
Meroi Gennari; Zanotti (1′ st De Marini), Argilli, Dedja, Baldiserra (47′ st James); Innocenzi, Vannucci, Montanari, Cecchetti, Celli (27′ st Valentini); Zaboul.
A disp.: Ostolani.
All.: Martinini

Arbitro: Zani
Ammoniti: Sartori, Nucci (F); Baldiserra, Celli, Dedja (M).

MONTECCHIO – Serviva una risposta e quella che è arrivata è decisamente positiva e convincente. Il netto 3-0 con il quale la Folgore archivia la pratica Murata, dopo due match di campionato contro Tre Fiori e Cailungo con un bilancio di una sconfitta ed un pareggio, vale molto più dei tre punti in palio, perché incide positivamente sul morale e sull’autostima. L’anticipo della prima giornata di Coppa Titano – gli altri incontri sono in programma domani sera – se lo aggiudica la squadra di Falciano, mettendo il risultato al sicuro fin dal primo tempo.
Due scatti sulla destra di Sartori, infatti, portano ai primi due gol, che giungono a meno di sessanta secondi l’uno dall’altro. Luca Bonifazi segna la prima rete della nuova edizione della Coppa nazionale, mentre Luca Bezzi, su calcio d’angolo, firma il raddoppio. In entrambi i casi i marcatori si fanno trovare pronti e da ottima posizione non possono che spingere in rete. Il tris giunge dopo un contropiede insidioso di Angelini e Lago, questa volta sugli sviluppi di calcio di punizione, Lago è il più lesto e supera Meroi Gennari. Anche Michael Angelini si dà da fare per entrare nel tabellino durante tutto l’arco dei novanta minuti, in particolare nella ripresa, oltre a dispensare incoraggiamenti e consigli ai compagni. Il momento propizio per il poker giunge dopo un’ora di gioco, grazie all’assist del neo entrato Venerucci, ma il rigore in movimento termina fuori misura. La punta ci prova pure nel finale con altre due iniziative personali, anche in questo caso però il bersaglio non viene raggiunto.
Il Murata si arrende fin troppo facilmente, senza riuscire mai ad impensierire Bicchiarelli e agevola il compito di Nucci e compagni, intenzionati a riprendere la strada vincente e lasciarsi alle spalle le difficoltà incontrate nelle prime due uscite stagionali. L’attenzione si sposta adesso di nuovo sul campionato, perché sabato pomeriggio la squadra di Lasagni deve disputare un’altra prestazione convincente contro la Virtus e trovare una continuità quanto mai fondamentale.
Giacomo Santi